Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Il trono di spade (2011 – 2019)

Non è facile parlare di questa serie, perché ha avuto un successo planetario e ha battuto ogni record di nomination agli Emmy, portandone a casa parecchi negli ultimi 8 anni. Ma ha anche fatto molto discutere, soprattutto per la sua conclusione, e le polemiche non si sono ancora spente del tutto.

Di fatto, dopo la puntata conclusiva si è aperto un dibattito tutt’altro che pacifico tra chi era d’accordo col finale voluto dagli autori, e chi invece non lo era. Solo che questi ultimi si sono arrogati il diritto di offendere, criticare ferocemente il lavoro altrui, arrivando a parlare di finale vergognoso, e addirittura a chiedere il rifacimento dell’epilogo secondo le loro direttive. E questo non mi sembra giusto, ma soprattutto non mi sono piaciuti i commenti carichi di odio che ho letto un po’ ovunque.

Non riesco a comprendere come si possa arrivare a criticare e persino a dileggiare gli attori, che comunque hanno fatto il loro lavoro con impegno e dedizione tangibili, come pure gli sceneggiatori, che hanno scritto egregiamente la loro versione della storia. Si può pensarla come si vuole, ma non si dovrebbe mai mancare di rispetto a nessuno.

Comunque gli autori hanno saputo difendersi. Alla consegna del premio Emmy, accompagnata da una standing ovation, ringraziando, hanno in qualche modo voluto commentare le tante critiche ricevute, dicendo: “Non siamo noi a decidere cosa debbano provare le persone. Speriamo solo che possano riguardarlo e che possa piacere loro in futuro. La classe è classe.

Premetto che la mia analisi non può essere imparziale, né fingerò che lo sia: ho adorato questa serie, i suoi personaggi, le loro storie, ho seguito le loro disavventure e mi sono fatta conquistare dalle vicende narrate, quasi fossero reali. E da quando è finita, sento che mi manca qualcosa.

E’ tratta dai romanzi di R. R. Martin, e in sostanza è la storia di sette regni in lotta tra loro per la conquista del potere, rappresentato dal Trono di Spade. Ma detto così, è come dire che Il Signore degli Anelli racconta l’affannosa ricerca di un anello magico. L’ambientazione è di tipo medievale, con regine, prìncipi e cavalieri, ma il tempo e il luogo sono del tutto di fantasia. La lotta per sedersi sull’agognato scranno è senza esclusione di colpi: non mancano battaglie, tradimenti, avvelenamenti e vili aggressioni, scontri epici ed epiche vendette, nonché insospettabili alleanze. Ma c’è posto anche per l’amore.

A completare il quadro si inseriscono note di mistero e di magia, sacerdotesse e profezie, draghi ed enigmatiche divinità, ed infine un nemico oscuro ed apparentemente invincibile che rimetterà tutto in discussione. Essenzialmente dunque è un fantasy, ma in realtà c’è molto di più: coinvolgimento, emozione, immagini e dialoghi ricchi di pathos, che regalano allo spettatore un forte impatto emotivo.

I personaggi crescono e si trasformano durante le otto stagioni, modificando gli aspetti più profondi della loro personalità, maturando nel tempo attraverso le esperienze e le avventure vissute, cambiando la propria prospettiva e la propria visione della vita. E riservando allo spettatore non poche sorprese. Seguendo le loro storie non si può fare a meno di appassionarsi ai loro destini: lo spettatore amerà alcuni personaggi, ne odierà altri, di alcuni piangerà la prematura scomparsa, di altri attenderà con ansia la giusta punizione, ma da tutti, immancabilmente, si lascerà coinvolgere.

Una serie davvero unica, commuovente, a tratti struggente, ma anche eroica e leggendaria, che rappresenta attraverso i suoi protagonisti l’intero spettro dei sentimenti umani: amore, odio, invidia, gelosia, sete di potere, egoismo e solidarietà, avidità e nobiltà d’animo, coraggio e vigliaccheria, pietà e crudeltà, paura e speranza.

Splendidamente interpretata da attori bravissimi, alcuni più navigati, altri giovanissimi alla prima esperienza, ha avuto la fortuna di avere a disposizione un cast particolarmente affiatato, in cui tutti si sono calati perfettamente nel proprio personaggio diventandone, per loro stessa ammissione, parte integrante, e dove nessuno ha cercato di prevalere. Se ciò non bastasse, l’azione è impreziosita da una colonna sonora epica e da effetti speciali degni del miglior cinema; insomma, se ve la siete persa, dovete davvero recuperare.

Non è perfetta, certo, non negherò che ci siano dei difetti, soprattutto nell’ultima stagione, lacune, salti temporali, qualche accelerazione e forse anche qualche lieve incongruenza logica. Ma al di là delle piccole e grandi mancanze, e nonostante la stagione finale abbia fatto molto discutere e abbia diviso i fan, è uno spettacolo assolutamente unico nel panorama delle fiction televisive, che merita di essere visto, un’esperienza visiva ed emotiva che comunque lascia il segno.

E ora restiamo in trepidante attesa del prequel che stanno già girando, e che dovrebbe uscire il prossimo anno, sperando che sia all’altezza dell’originale. In genere non amo sequel e prequel, ma sono già in crisi di astinenza. E in ogni caso sono curiosa di vedere cosa sapranno inventarsi…

Trailer  stagione 1

Trailer originale sottotitolato stagione 8

 

Pubblicità

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

1 commento su “Il trono di spade (2011 – 2019)”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

The Risell Chronicle

Poems by Dany D Risell

docufriul | antropologo | Stefano Morandini | Friuli Venezia Giulia | Borders

per afferrare il carattere ingannevole della regione

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

MY-Alborada

Poesía, viajes y fotografías. Poetry, travel and photographs

CRECER CON UNO MISMO

Tu sitio web favorito para temas financieros y de desarrollo personal. ¿Te lo vas a perder?

Poesia&Cultura

Non rovinare quello che hai, desiderando ciò che non hai. Ricorda che ciò che ora hai, un tempo era tra le cose che speravi di avere. (Epicuro)

Irene T. Lachesi

Tessitrice di Parole e Magie

ilcoraggioperforza

La mia vita con la sclerosi multipla; una voce che parla scrivendo; punti di vista dall'alto di una sedia a rotelle 😉💪♿💞

The Sage Page

Philosophy for today

𝑃𝑎𝑜𝑙𝑎 𝑃𝑖𝑜𝑙𝑒𝑡𝑡𝑖

Leggo, scrivo, penso, disegno e intanto cresco

Linistea mea

Atunci cand simti ca nu mai poti,nu renunta!Ia-ti un moment de liniste si apoi vei prinde puterea sa mergi mai departe.

antonio75

Si va avanti per resistere contro tutti e tutto

Cebu Women Official Blog

Meet and Date Single Philippine Women from Cebu City

alexandr110875

Снисходительны друг к другу, что означает счастливы. Хранить мир, из которого любовь не уходит, на земле можно только так. святой.сайт

Non sono ipocondriaco

Ma se il dottore non mi vede si preoccupa (by Kikkakonekka)

° BLOG ° Gabriele Romano

The flight of tomorrow

Costruttore autorizzato di arcobaleni

Due frecce non fanno un arco

B A B I L O N I A

appunti disordinati

scatti di vita

Emozioni, fotografie, poesie, sensazioni e riflessioni per allargare gli orizzonti emotivi e vivere meglio.

La solitudine del Prof

E’ arrivato il momento di giocare i tempi supplementari …

CELLA VINARIA

sito amatoriale di gusto e retrogusto

M.A aka Hellion's BookNook

Interviews, reviews, marketing for writers and artists across the globe

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

Premier Tech Studios

You press Digital, We Do The Rest

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Sedicesimo anno ♥    

30 anni di ALIENS

Viaggi nel mondo degli alieni FOX

Yelling Rosa

Words, Sounds and Pictures

The best for me

That I like

Walter Esposito

Fotografia d'arte

approccio alternativo

Attualità e curiosità con spontaneità

Vita da Panda

Deliri di un povero Panda

Sciorteils

Mi garba scrivere racconti brevi. Dove meglio di qui, che non rompo i coglioni a nessuno?

www.credevodiaveretempo.com

''E' dai piccoli dettagli, che giungiamo alle conclusioni'' direbbe S. Holmes.

© STORIE SELVATICHE

STORIE PIU' O MENO FANTASTICHE DI VITA NEI BOSCHI

STILEMINIMO

FACCIO PASSI

mammacamilla.blog

TUTTO CIÒ CHE RUOTA INTORNO AD UNA ❤ MAMMA

Maristella Nitti

psicologa psicoterapeuta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: