Dietro lo specchio (1956)

Il film è ispirato a un articolo di cronaca uscito l’anno prima, in cui venivano descritti gli effetti negativi dell’uso di cortisone. Prodotto da James Mason e diretto con un buon tocco da Nicholas Ray, il film lascia il segno soprattutto per l’interpretazione di Mason e sconvolge per il fatto di essere una storia realmente accaduta, sia pure parzialmente romanzata.

Un tranquillo professore di liceo comincia ad assumere cortisone, su consiglio del medico, per affrontare i dolori dovuti all’artrite. Dopo un primo periodo in cui vede sparire i dolori, l’uomo aumenta arbitrariamente le dosi di cortisone quando questo cessa di fare effetto: l’abuso che ne deriva porta effetti collaterali disastrosi, quali un’alterazione progressiva della personalità del professore e un aumento della sua aggressività, fino ad un vero e proprio delirio di onnipotenza, che rischierà di distruggere la sua professione e la sua famiglia.

Quando la moglie si accorge di quello che sta succedendo, riesce a salvarlo in extremis, aiutata da un collega del marito. La trama può sembrare molto semplice, ma il film riesce ad essere complesso ed articolato. Lo svolgimento è in effetti lineare e la storia, soprattutto all’inizio, si dipana senza particolari colpi di scena: il farmaco, inizialmente visto come unica ancora di salvezza dal dolore e quindi dall’inabilità a condurre una normale vita lavorativa e sociale, diventa per presto un nemico, quando il suo abuso, per altro arbitrario, sconvolge gli equilibri dell’uomo e della sua famiglia.

Ed è allora che la storia si complica, il film mostra il suo aspetto drammatico e allo stesso tempo grottesco. Il regista usa uno stile asciutto, alternando scene di crudo realismo ad una ironia garbata, che diventa sarcasmo quando si scaglia contro il perbenismo della media borghesia americana. Mason dipinge in maniera straordinaria la progressiva e inesorabile trasformazione del protagonista, che da marito e padre amorevole diventa uno squilibrato da temere e da cui ci si deve aspettare qualunque cosa.

Mason si trasforma in una specie di Jack Torrance ante litteram, ma lo fa con la sua ineguagliabile eleganza, alternando depressione a euforia incontrollata, malinconia e ombrosità immotivate a un’iperattività senza freni, tra sbalzi d’umore, ira e deliri religiosi, ma sempre mantenendo toni equilibrati, mai sopra le righe. In fondo rappresenta sempre un uomo, smarrito e sofferente. Ed è piacevolissimo vedere come riesce a indossare di volta in volta le diverse maschere che rappresentano tutte le sfaccettature del protagonista: pensieroso, filosofo pedante, moralista bigotto e cattedratico indulgente, borioso in preda a delirio di onnipotenza e pentito in cerca di espiazione.

Ray dirige con classe, giocando con le inquadrature e con i colori, cercando di mettere in luce tutte le sfumature e soprattutto le ombre del personaggio.  In questo modo riesce a tenere sempre alta la tensione, creando un clima di suspense che rende ancora più interessante la vicenda. Il film è retto dunque dall’interpretazione di Mason, che regala una lezione di recitazione di altissimo livello, ma anche i comprimari fanno la loro parte.

In particolare Barbara Rush, nel ruolo della moglie, disegna in modo perfetto una figura femminile silenziosa e sottomessa, secondo i dettami dell’epoca, ma anche abbastanza forte da saper reagire al momento giusto per difendere il figlio e salvare il marito stesso dall’autodistruzione. Anche il bambino, Christopher Olsen, se la cava più che dignitosamente, al punto che Hitchcock lo volle per interpretare il figlio di Doris Day ne L’uomo che sapeva troppo. In un ruolo invece di secondo piano troviamo Walter Matthau, insolitamente in una parte drammatica, ma forse proprio per questo non sembra trovare la sua giusta collocazione e resta in disparte.

Per una volta il titolo italiano è particolarmente indovinato, sia come metafora di un uomo che si guarda allo specchio senza più riconoscersi, sia in riferimento concreto alla vicenda, visto che il protagonista conserva i farmaci nell’armadietto del bagno, proprio dietro uno specchio.

Un film nel complesso da rivedere, o magari da scoprire per chi non lo ha mai visto, ideale soprattutto per chi ama i film sulla malattia mentale o le grandi interpretazioni; un melodramma forse un po’ datato ma con dialoghi lucidi e una sceneggiatura che tiene il ritmo. Una curiosità: a causa delle notevoli pressioni da parte delle organizzazioni mediche, la pellicola non riuscì nell’intento che si era preposto, cioè quello di demonizzare il nuovo farmaco miracoloso che stava contagiando l’America in quel periodo, e che, a tutt’oggi, è utilizzatissimo, nonostante i pericolosi effetti collaterali.

Traffico di coscienza

L'alcova dei cliché nei piaceri del caos

Ventana literaria

La poesía es la libertad del alma.

Perception

A journey into the labyrinth of my sceptical mind.

FREE-BIRD.in

WE TELL STORIES

Adam Silone

infinite sfumature di thriller

Ottiche Parallele magazine

Cultura a 360° a portata di click

skyy

Short story blogger - I hope you read

orearovescio

scrivere è entrare nelle ore a rovescio

jesussocial

All About Christ In The News

SOYEZ LE BIENVENU CHEZ LE MAITRE PUISSANT ADJINA MARC

Marabout ADJINA MARC est reconnu comme étant le plus puissant des grands maîtres marabouts d’Afrique, doté d'une voyance sérieuse et gratuite. Spécialisé dans les rituels du retour d'affection, envoûtement d'amour, richesse. mail : mediumadjinamarc@gmail.com Tel/whatsapp : +229 90 72 60 97

LaMeLa777.Blog

La mia vita qualunque!

Speranze Letterarie

Lettura racconti gratis - Free reading of novels

Ashish Vision

THIS SITE IS ABOUT ME, MY CREATIVITY, MY IMAGINATION AND MY FEELINGS.

Labor Limae

- Scritture artigianali -

Fogfire TV

Find it. Love it. Watch it.

Inspired By Cee Cee

A blog about Inspiration, encouragement, well-being, enjoying life, Law of Attraction, happiness, positive vibes, seeking peace and pursuing it !

Escrito & Descrito

Confira minha arte.

Spiritual healing for Love back and solve all problem

Get All Love problem Solution in just 2 days by spiritual healing specialist astrologer. Call and Whatsapp Now +1 (213) 631-7786

Islamic Dua and Wazifa For Love back and Solve All problems

Love problem Solution in just 2 Days: Lost love back, ex love back, ex husband back, ex boyfriend and other all love problem Solution. Call and Whatsapp +91 9571300113

David Linebarger

Professor, Poet, Prose Writer, Tennis Player

short story

My greetings

Federico Cinti

Momenti di poesia

.Step

scrittura terapia psicologia

Low Profile

Vôla bas e schîva i sas

Batman Crime Solver

"Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio, che mi qualifica" ________________________________________________ "It's not who I am underneath, but what I do that defines me." ("Batman Begins")

Just thoughts.

pensieri di un uomo qualunque.

Una bionda con la valigia

A tutte le donne che viaggiano da sole. Perchè alle volte si può chiudere tutto il proprio mondo in un trolley e portarlo con sè.

TUTTOLANDIA

"...il posto che mi piace si chiama mondo..."

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Dove una poesia può arrivare

♡~Entrai nella libreria e aspirai quel profumo di carta e magia che inspiegabilmente a nessuno era ancora venuto in mente di imbottigliare.~♡ Carlos Ruiz Zafón

Sfumature e Sogni d'Inchiostro

✿ La Biblioteca di Regi e Vale ✿

infuso di riso

perchè nella vita ci sono poche ore più gradevoli dell'ora dedicata alla cerimonia del te pomeridiano (H. James)

Secretele vieții

'' Când vei ajunge să iubești viața, vei vedea frumusețea în toate lucrurile posibile,,

Interior Design And Decor Ideas

Here, we are going to unveil the Modern and Trending interior design ideas.

Covid, vaccini e green pass. Le verità nascoste

Tutto quello che Governo, Regioni e media vi nascondono sul Covid, vaccini e green pass

Mădălina lu' Cafanu

stay calm within the chaos

Parola di Scrib

Parole dette, parole lette

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito