Signs (2002)

Chi mi segue sa che sono una fan incondizionata di M. Night Shyamalan dai tempi de Il sesto senso fino al recente Glass. Di lui amo soprattutto la capacità di essere imprevedibile, di lasciare qua e là, nei suoi film, indizi e segnali di qualcosa che sorprenderà lo spettatore, solo al momento giusto. Ogni volta è come se ci desse delle tracce da seguire, che non sono però evidenti, finché non le avremo raccolte tutte. Solo allora la punta dell’iceberg rivela tutto quello che è celato sotto la superficie.

Continua a leggere “Signs (2002)”