Aneddoti e curiosità del lunedì

Per un’apparizione di pochi minuti nel film Superman, del 1978, Marlon Brando ricevette un compenso di ben 3,7 milioni di dollari. Tuttavia, quello era solo il suo stipendio base, Brando negoziò anche per ricevere una percentuale dei profitti del film. Superman fu un grande successo al botteghino e Brando ricevette in totale circa 19 milioni di dollari per la sua performance. Nel film interpretava il padre di Superman, il compianto Christopher Reeve.  

Durante un vecchio episodio del David Letterman Show, l’attore confessò di non esser rimasto particolarmente impressionato da Marlon Brando: Reeve si aspettava di trovarsi davanti un gigante del cinema disposto a fare da mentore alle nuove leve, ma a suo dire tutto ciò che vide fu un attore svogliato e disinteressato.


∞●∞●∞

Forse non molti sanno che John Malkovich è anche stilista. Ha lanciato infatti la sua prima e omonima linea agli inizi del duemila, e ha proseguito poi nel 2011 fondando il brand Technobohemian, che ha riscosso un grande successo. Il suo è un vero processo creativo, molto diverso dalle collaborazioni, sempre più frequenti, di altre star del cinema del suo calibro, che spesso si limitano a prestare il loro nome a collezioni di famosi stilisti. Pare infatti che Malkovich si sia totalmente calato nel ruolo di stilista, tanto da dedicare molto tempo a disegnare bozzetti e scegliere i tessuti da utilizzare per le sue creazioni. Nonostante l’interesse e la dedizione che mette nelle sue collezioni, ha spiegato che i costi delle sfilate sono troppo alti per lui, difficilmente accessibili. E, non avendo finanziatori, preferisce vendere i suoi abiti online.

∞●∞●∞

Una volta fu chiesto a Vittorio Gassman quale fosse la dote più importante per un attore di cinema, che potesse renderlo immortale, e lui, spiritosamente, rispose: “Un ottima salute”.

FONTI: Cinema.everyeye – movieplayer – Mam-e.it

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

15 pensieri riguardo “Aneddoti e curiosità del lunedì”

  1. Ricordavo di aver letto si Brando e della sua pagatissima apparizione in Superman.
    Mi domando se davvero, per una produzione cinematografica, valga la pena sostenere un costo così elevato per la presenza di pochi minuti di un singolo attore.
    Riguardo il suo atteggiamento, non mi sorprende affatto. Io sono dell’idea che queste partecipazioni siano legate solo al denaro e non ad un reale interesse artistico.

    Piace a 1 persona

  2. .. di Cary Grant un servizio televisivo, dalla sua nascita a Bristol ai meritati successi hollywoodiani, tra le tante cose disse che era famoso per le clausole che riusciva a far includere nei suoi contratti, una di queste, sempre presente, era che gli abiti di scena, accessori tutti compresi, dovevano essere preparati su misura per lui da ottimi sarti e artigiani e poi rimanergli.

    Disse anche che nel privato non era affatto cordiale e sorridente, anzi il servizio citava giudizi dei suoi domestici non proprio lusinghieri.

    Cosa per me molto strana, l’unico oscar lo ebbe alla carriera.

    Piace a 1 persona

    1. Non è l’unico attore bravo ma snobbato dagli Oscar. Purtroppo è capitato anche ad altri. Allo stesso modo, ci sono attori che hanno vinto l’Oscar e poi sono spariti e dimenticati. A proposito della sua eleganza, a cui teneva moltissimo, si racconta che avesse l’abitudine di stirare i lacci delle scarpe…

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...