Aneddoti e curiosità del lunedì

La Marina militare statunitense ha battezzato una nave da guerra con il nome di Bob Hope, popolarissimo comico americano degli anni ’40: ha voluto così rendere a omaggio a questo attore che ha sempre sostenuto le missioni militari americane, dalla seconda guerra mondiale fino alla guerra del Golfo, contribuendo a tenere alto il morale delle truppe impegnate al fronte. L’onore riservatogli è ancora più rilevante perché pochissime navi militari sono state battezzate con nomi di persone ancora viventi al momento del varo. Bob Hope è morto nel 2003 all’età di 100 anni.


∞●∞●∞

A differenza di Bob Hope, altri divi di Hollywood hanno prestato servizio attivo durante i conflitti mondiali, alcuni raggiungendo anche posti elevati nelle gerarchie militari.
Il re di Hollywood Clark Gable, a 41 anni suonati, si arruolò volontario nel corpo aeronautico dell’esercito degli Stati Uniti. Appena imparata la cosa, Goering pose un taglia sulla sua testa per catturarlo e portarlo da Hitler, che era un suo grande ammiratore, ma per fortuna il suo piano fallì. Gable più di una volta rischiò la pelle: durante una missione, il suo aereo fu colpito a un motore dai caccia tedeschi, mentre nel corso di un raid sopra i cieli germanici, un membro del suo equipaggio viene ucciso, altri due gravemente feriti e lo stesso Gable si salvò per il rotto della cuffia. Il coraggio con cui la star affontò i rischi del combattimento fu premiato con due onorificenze militari. Nell’estate del 1944 fu congedato con il grado di maggiore.

Anche James Stewart realizzò una notevole carriera militare nella Aeronautica, totalizzando venti missioni di guerra durante la seconda guerra mondiale e raggiungendo il grado di Generale di Brigata. L’attore, insignito di numerose onorificenze, tra cui la croce di guerra, fu congedato nel 1945 con il grado di colonnello.

∞●∞●∞

Paul Newman aveva il sogno di diventare pilota, ma fu scartato perché era daltonico. Non fu però rimandato a casa: frequentò l’addestramento per marconisti e mitraglieri e fu trasferito a Barber’s Point, nelle Hawaii. Prestò servizio come marconista e mitragliere di terza classe nelle squadriglie di aerosiluranti/bombardieri Avenger, impegnati nel Pacifico meridionale. Nel maggio del 1945 la squadriglia di Paul avrebbe dovuto rimpiazzare alcuni aerosiluranti di una portaerei operante nel Pacifico, ma per un’improvvisa malattia del pilota, l’aero di Paul non poté partire. Fu un colpo di fortuna: in quegli stessi giorni, la portaerei fu colpita dai kamikaze giapponesi e tra i 346 caduti ci furono tutti i commilitoni di Paul.

∞●∞●∞

Humphrey Bogart, espulso dall’accademia per indisciplina, decise di arruolarsi volontario in marina, appena dopo l’entrata degli Stati Uniti nella prima guerra mondiale. Al periodo del servizio militare sembra risalire l’incidente che gli provocò la cicatrice al labbro superiore, che costituirà il suo celebre segno distintivo. Le circostanze in cui si ferì sono controverse perché è difficile distinguere la verità dalle astute contraffazioni degli addetti stampa delle major, il cui compito era quello di aggiungere un alone romantico alla figura dei divi: sembra comunque che fosse stato ferito al volto da una scheggia in seguito a un’esplosione.

∞●∞●∞

John Wayne ha interpretato più di 250 film, tra western e film di guerra, diventando il simbolo dell’America combattente, ma in realtà non ha mai prestato il servizio militare. Allo scoppio della seconda guerra mondiale, Wayne avrebbe voluto arruolarsi, ma non poté andare al fronte perché, come padre di quattro figli, la legge non lo consentiva. Anche se non ha mai combattuto, ha ricevuto la Medaglia d’oro dal Congresso degli Stati Uniti, un’alta onoreficenza riservata a personalità americane che si sono particolarmente distinte.

FONTI: Best5.it

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

60 pensieri riguardo “Aneddoti e curiosità del lunedì”

      1. Non sono sicura, ma credo che il tuorlo se cotto troppo faccia male. Anche solo se superi di poco i minuti di cottura diventa verdastro e amaro

        "Mi piace"

      2. Tempo fa ne avevo trovata una alla liquirizia che mi piaceva tantissimo, digestiva e rilassante. Poi ho dovuto smettere perché alza la pressione.

        "Mi piace"

      3. Dal gelato? Qui al mare c’è una gelateria artigianale che fa questi gusti strani, e mi sono lasciata tentare dalla violetta. Con il limone, è buonissima. Fanno anche il gelato alla cipolla

        "Mi piace"

      4. Si scricciolo mi raccontava che voleva fare questa marmellata, che aveva assaggiato il gelato ed era buonissimo. Ormai fanno di tutto… stavo per scrivere una stupidata e mi sono censurato da solo

        "Mi piace"

      5. Secondo me ti confondi con tua figlia, che si preoccupa dei tuoi lettori. E cmq mica mi devi ascoltare. Io dico il mio parere, poi fai quello che vuoi.

        "Mi piace"

      6. Mi ricordo che all’inizio, quando avevi cominciato da poco a seguirmi, mi sgridasti più di una volta perché scrivevo tutta la trama dei film e spesso raccontavo come finivano. Ho seguito il tuo consiglio e cerco di non spoilerare più. Indovina adesso chi mi chiede come vanno a finire i film?

        "Mi piace"

      7. Vero, il tuorlo è non buono già quando inizia a colorasi di un velo verdastro, per troppo calore. La regola per l’uovo sodo, immerso tutto in acqua, è: 3 minuti dall’ebollizione, 5 minuti a fiamma spenta; il tuorlo risulterà ben sodo e del suo splendido colore 😉

        Piace a 1 persona

  1. Proprio stanotte su IRIS ho visto un film di John Wayne, “Uomini d’amianto contro l’inferno”. E’ uno dei film più particolari della sua filmografia: sia perché è uno dei pochissimi non western, sia perché lui, da sempre protagonista assoluto dei suoi film, in quel caso accettò di interpretare una parte di contorno (la trama ruota attorno a 2 innamorati, e lui è il padre di lei). Il film è molto gradevole, anche perché coglie in pieno l’atmosfera degli anni 60: se ti piace quel decennio devi assolutamente vederlo.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

B A B I L O N I A

appunti disordinati

scatti di vita

Emozioni, fotografie, poesie, sensazioni e riflessioni per allargare gli orizzonti emotivi e vivere meglio.

La solitudine del Prof

E’ arrivato il momento di giocare i tempi supplementari …

CELLA VINARIA

sito amatoriale di gusto e retrogusto

EMOZIONI A MATITA

di paola pioletti

M.A

Interviews, reviews, marketing for writers and artists across the globe

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

Premier Tech Studios

You press Digital, We Do The Rest

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Sedicesimo anno ♥    

Buds of Wisdom

READING-WRITING-SPEAKING-LISTENING @ONE PLACE

30 anni di ALIENS

Viaggi nel mondo degli alieni FOX

Yelling Rosa

Words, Sounds and Pictures

The best for me

That I like

Walter Esposito

Fotografia d'arte

approccio alternativo

Attualità e curiosità con spontaneità

Vita da Panda

Deliri di un povero Panda

Sciorteils

Mi garba scrivere racconti brevi. Dove meglio di qui, che non rompo i coglioni a nessuno?

www.credevodiaveretempo.com

''E' dai piccoli dettagli, che giungiamo alle conclusioni'' direbbe S. Holmes.

STORIE SELVATICHE

STORIE PIU' O MENO FANTASTICHE DI VITA NEI BOSCHI

STILEMINIMO

FACCIO PASSI

mammacamilla.blog

TUTTO CIÒ CHE RUOTA INTORNO AD UNA ❤ MAMMA

Maristella Nitti

psicologa psicoterapeuta

Il fruscio delle pagine

«Leggere è un cibo per la mente e tutto ciò che ha che fare con il cibo deve per forza essere buono» (Snoopy)

Iannozzi Giuseppe - scrittore e giornalista

Iannozzi Giuseppe aka King Lear -scrittore, giornalista, critico letterario - blog ufficiale

Eliane Mariz

Li - teratura

alessandro sini

opinioni inutili

Poemas del Alfalfa

escritos en el corazon

Ely cambio di prospettiva

Trova la soluzione cambiando prospettiva

Paolo Perlini

Incastro le parole

TrailerCode

Cinema Corti ed altro per voi

Moonraylight

Enjoy the silence.

Ilmondodelleparole

Una parola è un respiro

elena gozzer

Il mondo nel quale siamo nati è brutale e crudele, e al tempo stesso di una divina bellezza. Dipende dal nostro temperamento credere che cosa prevalga: il significato, o l'assenza di significato. (Carl Gustav Jung)

PrestaBlogs Updates.

The Home OfPresent And Future Music Stars

Olivia2010kroth's Blog

Viva la Revolución Bolivariana

The Khair Media

A Lifestyle Blog In Nigeria | This is where I share my thoughts in a unique way | Read and explore the beautiful world of Khair

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: