Protagoniste su 4 ruote

Questo articolo mi è stato suggerito da Austin Dove de Il Blog di Tony, ed è a lui dedicato.

Ci sono alcune automobili che hanno segnato la storia del cinema e della televisione, e con il tempo sono diventate vere e proprie icone. La lista comincia con la Mercury Club Coupé, l’auto di James Dean in Gioventù bruciata, film del 1955 diretto da Nicholas Ray. Realizzata nel 1949, oggi è esposta al National Automobile Museum di Reno, in Nevada. 

La Lancia Aurelia B24, la mitica spider guidata da Vittorio Gasmann nel film «Il sorpasso», girato da Dino Risi nel 1962, ebbe un clamoroso ritorno di immagine dal film. Se a fine anni ’50 questa vettura rappresentò il prototipo di un’idea di eleganza e raffinatezza, ben presto, anche grazie al film, si trasformò nell’ideale dell’automobile aggressiva, prepotente, truccata nel motore e negli allestimenti.  

La Aston Martin DB5 è l’auto di James Bond in diversi film, a partire da Agente 007 – Missione Goldfinger, del 1964. Prodotta dal 1963 al ’65 dalla casa britannica in collaborazione con la Carrozzeria Touring, presto divenne una vera icona del cinema internazionale. 

L’Alfa Romeo Duetto, bellissima nella sua particolare sfumatura di rosso, nelle mani di Dustin Hoffmann è la coprotagonista de Il Laureato, girato da Mike Nichols nel 1967. Prodotta tra il 1966 e il ’94,  è uno dei modelli più noti nella storia della casa milanese. 

La Ford Mustang GT390 è passata alla storia del cinema grazie al film Bullitt, girato da Peter Yates nel 1968 e interpretato da Steve McQueen. Nella pellicola, c’è una memorabile e lunga scena di inseguimento per le strade di San Francisco, dove al volante si destreggia l’attore stesso, appassionato e abile pilota.

La Dodge Charger R/T del 1969 è la coprotagonista della serie di successo Hazzard, trasmessa in Italia all’inizio degli anni ’80. Color arancio e con una bandiera sudista sul tetto, soprannominata Generale Lee si faceva notare soprattutto per le sue spettacolari performance. 

Il Maggiolino della Volkswagen è protagonista della saga cinematografica Herby, personaggio creato dalla Disney e presente in ben sei film, girati tra gli anni ’60 e ’70 (l’ultimo s’intitola Herbie, un maggiolino tutto matto). È tutt’oggi una delle icone del marchio tedesco.

Una Adams Probe 16 è l’auto su cui sfrecciano Alex e i suoi amici-complici , protagonisti di Arancia Meccanica, film di Stanley Kubrick del 1971. Realizzata dalla Adams Brothers nel 1970, se ne contano solo tre esemplari. 

Altra mitica auto di una serie tv è la Ford Torino del 1976, apparsa in Starsky e Hutch, telefilm degli anni ’70. Rossa con una freccia bianca sulle fiancate, soprannominata per questo il pomodoro a striscie, è l’auto dei due agenti protagonisti della serie: David Michael Starsky (Paul Michael Glaser) e Kenneth Hutchinson, detto Hutch (David Soul). 

Non poteva mancare la spettacolare Ford Deluxe bianca, alias Fulmine alla brillantina, guidata da John Travolta in Grease, musical del 1978 diretto da Randal Kleiser. 

Ma sempre in Grease compare anche la Mercury Eight del 1949, messa all’asta su ebay dopo 30 anni dal film.

La Dodge Monaco berlina del 1974, ribattezzata Bluesmobile, è coprotagonista del film The Blues Brothers, interpretato da John Belushi e Dan Aykroyd e girato nel 1980. La vettura era molto utilizzata dai dipartimenti di polizia americani negli anni Settanta.

La Ferrari 308 Gran Turismo Scoperta è l’auto della serie tv degli anni ’80 Magnum P.I. Durante le riprese furono usati diversi esemplari, poi venduti all’asta alla fine delle riprese.

La DeLorean DMC-12 è diventata famosa con l’apparizione nella trilogia anni ’80 di «Ritorno al futuro», del regista Robert Zemeckis. Unico modello costruito dalla DeLorean Motor Company dal 1981 al 1983, ha le porte ad ali di gabbiano e la carrozzeria in acciaio inossidabile non verniciato. (Foto del titolo)

Nel 1983, nel film Octopussy, l’ultimo James Bond impersonato da Roger Moore guidava un taxi Austin FX4, in puro stile british ma superaccessioriato in stile 007.

Come dimenticare K.I.T.T. la straordinaria auto parlante e superaccessoriata della serie Supercar, andata in onda dal 1982 al 1986. L’auto era una Pontiac Firebird Trans Am del 1982. La serie fu ripresa nel 2008, con scarso successo, e l’auto usata era una Shelby Mustang GT500 KR.

In Batman, girato da Tim Burton nel 1989, il supereroe dei fumetti è alla guida della Batmobile, auto che misura 6 metri di lunghezza e raggiunge i 100 orari in meno di 3 secondi. Custodita nella segretissima Batcaverna,è una supercar piena di dispositivi idonei alle attività anticrimine del protagonista. Ovviamente non è mai stata in vendita al pubblico.

Infine una Ford Thunderbird color azzurro metallizzato del 1966 è la compagna di viaggio di Thelma e Louise, le attrici Susan Sarandon e Geena Davis, protagoniste dell’omonimo film di Ridley Scott, girato nel 1991. Prodotta in undici versioni dal 1955 al 2005, la Thunderbird è divenuta con questa pellicola, un classico simbolo di libertà. È stata prodotta in quasi 4,5 milioni di esemplari.

FONTI: corriere – tuttomotori

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

24 pensieri riguardo “Protagoniste su 4 ruote”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...