Natalie Wood, fascino inquieto e ribelle

Il suo vero nome era Natalia Nikolaevna Zakharenko. Nasce a San Francisco il 20 luglio 1938, da immigrati russi che ne incoraggiarono la carriera artistica. Entra nel mondo del cinema da bambina e a soli 5 anni è già sugli schermi in un cameo, nel film drammatico di Irving Pichel, Happy Land; sempre Pichel, tre anni più tardi, le affidò una parte in Conta solo l’avvenire, interpretato da Orson Welles.

La Wood si impose rapidamente tra i giovanissimi talenti del cinema statunitense, mostrandosi in grado, nonostante l’età, di sostenere anche ruoli più impegnativi al fianco di grandi interpreti. Tra gli anni Quaranta e Cinquanta continuò, quindi, a lavorare intensamente, scritturata per lo più per sostenere la parte di ragazzina sveglia e vivace o adolescente dal carattere esuberante. Affascinante e minuta, nel corso della sua carriera, pur mantenendo una vivacità spumeggiante, avvolse i suoi personaggi di una crescente inquietudine, dimostrando di saper affrontare con sensibilità anche ruoli di donne mature e consapevoli della propria interiorità.

La sua popolarità cresce ulteriormente quando viene scelta per recitare al fianco di James Dean in quello che sarebbe diventato il cult movie di una generazione, Gioventù bruciata, di Nicholas Ray, nel ruolo di Judy, la studentessa incompresa che si innamora del ragazzo ribelle e indomabile; per questa interpretazione, nel 1956, ottenne una nomination all’Oscar come migliore attrice non protagonista. L’anno successivo lavora al fianco di John Wayne in Sentieri selvaggi, nel ruolo di una giovane donna bianca rapita dai pellerossa.

L’interpretazione di questi due film la collocò tra le star più popolari, e con West Side story, del 1961, che era la rilettura in chiave musical di Romeo e Giulietta, ambientata tra le bande giovanili di New York, ottenne un incredibile successo, anche se dovette essere doppiata perché stonatissima. Altro grande successo ottenne nello stesso anno, con Splendore nell’erba, di Elia Kazan, che le valse la seconda nomination all’Oscar.

Qui, accanto a Warren Beatty, offrì una delle sue interpretazioni più suggestive ed efficaci, dimostrando di sentirsi pienamente a suo agio in film dal registro drammatico. Si è sempre distinta per le sue interpretazioni intense e allo stesso tempo misurate. Nella sua filmografia, molto variegata, la troviamo perfetta nei ruoli drammatici ma meno nelle commedie, malgrado l’attrice, in questo genere, abbia sempre cercato di rendersi credibile.

Ottenne nuovamente, nel 1964, una nomination all’Oscar come protagonista per Strano incontro, di Robert Mulligan, con Steve McQueen, mentre nel 1966 affrontò un ruolo molto impegnativo e drammatico nel film Questa ragazza è di tutti di Sydney Pollack, accanto a Robert Redford. Durante la carriera, per molteplici ragioni, ma specialmente per una malattia derivata da forte esaurimento nervoso che più volte l’ha portata vicino al suicidio, rifiutò diversi ruoli in film di medio e grande successo.

Per i contenuti, rifiutò di interpretare Gangsters Story, A piedi nudi nel parco, La ragazza di Tony e Love Story; per il ruolo da interpretare, invece, rifiutò I segreti di Filadelfia, Il grande Gatsby e Assassinio allo specchio. Nel 1959, non accettò di lavorare ne Il discepolo del diavolo, per rancore personale verso Kirk Douglas.

Nel corso degli anni Settanta diradò le sue apparizioni al cinema, avendo maturato una certa insofferenza per i ruoli di giovane donna tormentata e spesso immatura a cui il pubblico si era abituato. Preferì così dedicarsi maggiormente alla televisione, ottenendo nel 1980 un Golden Globe grazie alla serie Da qui all’eternità del 1979.

Sposata due volte con l’attore Robert Wagner: il primo matrimonio nel 1957 e dopo il divorzio del 1962 (causato dal marito che la voleva a casa, impedendole così di proseguire la carriera), sposa lo sceneggiatore Richard Gregson, dal quale divorzia nel 1971. Nel 1972, nuovo matrimonio con Robert Wagner, unione che è durata fino alla morte di lei.

Il 29 novembre 1981, a soli 43 anni, è annegata in circostanze misteriose, tuttora non chiarite, mentre era in barca con il marito Robert Wagner e in compagnia dell’attore Christopher Walken. Sin da bambina, aveva sempre avuto paura dell’acqua e nella vita non aveva mai perso occasione per ricordarlo, impensabile quindi che si sia tuffata volontariamente. La tesi ufficiale è che sia caduta accidentalmente dallo yacht, ma i risultati dell’ultima perizia medico legale hanno portato alla luce la presenza di graffi e lividi sul corpo della sfortunata attrice, rimettendo in discussione che la morte possa essere stata accidentale.

«Che cosa vorrei dalla vita?
Tutti guardano avanti, ma io vorrei tornare indietro»

FONTI: cinekolossal – Enciclopedia del cinema, Treccani

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

18 pensieri riguardo “Natalie Wood, fascino inquieto e ribelle”

  1. Mannaggia anche lei: bella e dannata!!! È proprio vero che le apparenze ingannano sempre!!! Nel suo caso anche l’epilogo della sua esistenza drammatico per la giovane età e per le circostanze!!! Buon pomeriggio 🥀

    Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

scatti di vita

Emozioni, fotografie, poesie, sensazioni e riflessioni per allargare gli orizzonti emotivi e vivere meglio.

La solitudine del Prof

E’ arrivato il momento di giocare i tempi supplementari …

CELLA VINARIA

sito amatoriale di gusto e retrogusto

EMOZIONI A MATITA

di paola pioletti

M.A

Interviews, reviews, marketing for writers and artists across the globe

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

Premier Tech Studios

You press Digital, We Do The Rest

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Sedicesimo anno ♥    

Buds of Wisdom

READING-WRITING-SPEAKING-LISTENING @ONE PLACE

30 anni di ALIENS

Viaggi nel mondo degli alieni FOX

Yelling Rosa

Words, Sounds and Pictures

The best for me

That I like

Walter Esposito

Fotografia d'arte

approccio alternativo

Attualità e curiosità con spontaneità

Vita da Panda

Deliri di un povero Panda

Sciorteils

Mi garba scrivere racconti brevi. Dove meglio di qui, che non rompo i coglioni a nessuno?

www.credevodiaveretempo.com

''E' dai piccoli dettagli, che giungiamo alle conclusioni'' direbbe S. Holmes.

STORIE SELVATICHE

STORIE PIU' O MENO FANTASTICHE DI VITA NEI BOSCHI

STILEMINIMO

FACCIO PASSI

mammacamilla.blog

TUTTO CIÒ CHE RUOTA INTORNO AD UNA ❤ MAMMA

Maristella Nitti

psicologa psicoterapeuta

Il fruscio delle pagine

«Leggere è un cibo per la mente e tutto ciò che ha che fare con il cibo deve per forza essere buono» (Snoopy)

Iannozzi Giuseppe - scrittore e giornalista

Iannozzi Giuseppe aka King Lear -scrittore, giornalista, critico letterario - blog ufficiale

Eliane Mariz

Li - teratura

alessandro sini

opinioni inutili

Poemas del Alfalfa

escritos en el corazon

Ely cambio di prospettiva

Trova la soluzione cambiando prospettiva

Paolo Perlini

Incastro le parole

TrailerCode

Cinema Corti ed altro per voi

Moonraylight

Enjoy the silence.

Ilmondodelleparole

Una parola è un respiro

elena gozzer

Il mondo nel quale siamo nati è brutale e crudele, e al tempo stesso di una divina bellezza. Dipende dal nostro temperamento credere che cosa prevalga: il significato, o l'assenza di significato. (Carl Gustav Jung)

PrestaBlogs Updates.

The Home OfPresent And Future Music Stars

Olivia2010kroth's Blog

Viva la Revolución Bolivariana

The Khair Media

A Lifestyle Blog In Nigeria | This is where I share my thoughts in a unique way | Read and explore the beautiful world of Khair

Bestprinterhelp

Drivers & Downloads

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: