America oggi (1993)

Liberamente ispirato a nove racconti e una poesia di Raymond Carver, America oggi è un viaggio nella Los Angeles degli anni ’90, un affresco intimo in cui i destini contrastanti di 22 personaggi affrontano drammi, emozioni, piaceri, sorprese e pericoli della vita quotidiana. All’inizio del film, mentre scorrono i titoli di testa, uno strano balletto di elicotteri, che scarica un insetticida, ci informa che è in corso una guerra contro il moscerino della frutta. Nello stesso tempo, vediamo alcuni personaggi che assistono a un concerto, ascoltano una cantante o guardano uno spettacolo televisivo. Quasi senza parole, attraverso un gioco di collegamenti visivi, Altman crea un legame tra questi volti che gradualmente diventeranno familiari e capiremo cosa li unisce. Alla fine del film, è un terremoto che riunirà di nuovo i protagonisti.

Tra i due momenti, quello iniziale e quello finale, scorrono tre ore di film che coinvolgono i personaggi in situazioni più o meno serie, a volte drammatiche, ma sempre determinanti per la loro trasformazione. Il messaggio di Altman, desolante e molto amaro, è che il vero pericolo non viene dall’esterno: dei moscerini non si sente più parlare nel film e il terremoto finale non fa vittime. L’unico vero pericolo viene dagli esseri umani nella loro complessità.

Può trattarsi di un incidente, un omicidio o un suicidio, ma soprattutto un susseguirsi di nevrosi e frustrazioni, d’indifferenza o gelosia, di tragica incapacità di comunicare realmente i propri sentimenti. Come Carver, che qui viene adattato in modo geniale, Altman coglie questo incessante fluttuare dei personaggi dalla gioia alla rabbia, dalla felicità alla disperazione, avvelenati quotidianamente dalle tante cose non dette. E la grandezza del regista sta nel non perdersi tra le storie di questi 22 personaggi diversi, che si sfiorano, senza mai toccarsi né conoscersi veramente, mentre le loro vite si intrecciano per un attimo e infine si allontanano irrimediabilmente.

Difficile raccontare la trama di un film come questo, dove il vero protagonista è il genere umano in tutte le sue sfaccettature: il quadro che ne esce è molto desolante, popolato da personaggi impantanati nella mediocrità e nella menzogna, che continuano a ferirsi a vicenda. Tra gli altri spicca la figura degradante di una donna che lavora a domicilio come telefonista erotica, e si dilunga in conversazioni più che esplicite, mentre accudisce la figlioletta, sotto gli occhi disgustati del marito.

O il ritratto di una violoncellista che cerca di attirare disperatamente l’attenzione della madre, fino al gesto estremo del suicidio. E ancora un gruppo di amici che passano il weekend a pesca e scoprono per caso un cadavere in acqua, ma continuano a pescare come niente fosse. Storie di varia umanità, si potrebbe dire, o forse di varia disumanità. E Altman fa tutto il possibile per creare una fitta rete destinata a unire tutti i personaggi e rendere coerente questo universo frammentato, in modo che si risolva alla fine in modo coerente.

Partendo da piccole storie parallele, il film tocca lo spettatore nel profondo, pur senza cercare sconvolgimenti eclatanti; basta guardare come viene mostrata la morte, senza alcun compiacimento, quasi senza commozione. Altman ci trascina nei salotti della Los Angeles degli anni ‘90 per lasciarci con l’idea che la fine dei tempi sia vicina: sesso, adulterio, suicidio, abuso di alcol e soprattutto mancanza di amore, questi i mali che tormentano i protagonisti. Separatamente, nessuna delle storie sarebbe abbastanza forte da diventare un film, ma il regista ha la capacità per fonderle e renderle un tutt’uno.

Introduce le varie situazioni separatamente, in modo breve e giocoso, permettendo poi ai personaggi di incontrarsi di tanto in tanto, rendendosi riconoscibili e aumentando gradatamente la propria presenza. Per disegnare questo amaro ritratto della società di fine millennio, Altman si avvale di un cast illuminato da attori superlativi, che recitano tutti in modo sommesso, quasi sussurrato, in modo da essere perfetti nel loro ruolo ma senza prevalere sugli altri. Stelle di prima grandezza che si comportano come caratteristi, dando al film un’impronta corale riuscitissima.

Anche grazie al loro equilibrio Altman riesce a compilare una sorta di inventario della società americana, che non diventa mai caricatura e neppure semplificazione, ma oscilla continuamente tra farsa e tragedia, un po’ come la vita di ognuno di noi. Per questo l’impressione finale che si riceve è quella di un crudo realismo, in un film che, nonostante la lunghezza, non annoia mai.

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

15 pensieri riguardo “America oggi (1993)”

      1. Il film che ti ho segnalato è senza dubbio la sua gemma più splendente. L’ho anche recensito: se digiti “jimmy dean” nel motore di ricerca del mio blog troverai il post che gli ho dedicato. Grazie per la risposta! 🙂

        Piace a 1 persona

Rispondi a unallegropessimista Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Traffico di coscienza

L'alcova dei cliché nei piaceri del caos

Ventana literaria

La poesía es la libertad del alma.

Perception

A journey into the labyrinth of my sceptical mind.

FREE-BIRD.in

WE TELL STORIES

Adam Silone

infinite sfumature di thriller

Ottiche Parallele magazine

Cultura a 360° a portata di click

skyy

Short story blogger - I hope you read

orearovescio

scrivere è entrare nelle ore a rovescio

jesussocial

All About Christ In The News

SOYEZ LE BIENVENU CHEZ LE MAITRE PUISSANT ADJINA MARC

Marabout ADJINA MARC est reconnu comme étant le plus puissant des grands maîtres marabouts d’Afrique, doté d'une voyance sérieuse et gratuite. Spécialisé dans les rituels du retour d'affection, envoûtement d'amour, richesse. mail : mediumadjinamarc@gmail.com Tel/whatsapp : +229 90 72 60 97

LaMeLa777.Blog

La mia vita qualunque!

Speranze Letterarie

Lettura racconti gratis - Free reading of novels

Ashish Vision

THIS SITE IS ABOUT ME, MY CREATIVITY, MY IMAGINATION AND MY FEELINGS.

Labor Limae

- Scritture artigianali -

Fogfire TV

Find it. Love it. Watch it.

Inspired By Cee Cee

A blog about Inspiration, encouragement, well-being, enjoying life, Law of Attraction, happiness, positive vibes, seeking peace and pursuing it !

Escrito & Descrito

Confira minha arte.

Spiritual healing for Love back and solve all problem

Get All Love problem Solution in just 2 days by spiritual healing specialist astrologer. Call and Whatsapp Now +1 (213) 631-7786

Islamic Dua and Wazifa For Love back and Solve All problems

Love problem Solution in just 2 Days: Lost love back, ex love back, ex husband back, ex boyfriend and other all love problem Solution. Call and Whatsapp +91 9571300113

David Linebarger

Professor, Poet, Prose Writer, Tennis Player

short story

My greetings

Federico Cinti

Momenti di poesia

.Step

scrittura terapia psicologia

Low Profile

Vôla bas e schîva i sas

Batman Crime Solver

"Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio, che mi qualifica" ________________________________________________ "It's not who I am underneath, but what I do that defines me." ("Batman Begins")

Just thoughts.

pensieri di un uomo qualunque.

Una bionda con la valigia

A tutte le donne che viaggiano da sole. Perchè alle volte si può chiudere tutto il proprio mondo in un trolley e portarlo con sè.

TUTTOLANDIA

"...il posto che mi piace si chiama mondo..."

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Dove una poesia può arrivare

♡~Entrai nella libreria e aspirai quel profumo di carta e magia che inspiegabilmente a nessuno era ancora venuto in mente di imbottigliare.~♡ Carlos Ruiz Zafón

Sfumature e Sogni d'Inchiostro

✿ La Biblioteca di Regi e Vale ✿

infuso di riso

perchè nella vita ci sono poche ore più gradevoli dell'ora dedicata alla cerimonia del te pomeridiano (H. James)

Secretele vieții

'' Când vei ajunge să iubești viața, vei vedea frumusețea în toate lucrurile posibile,,

Interior Design And Decor Ideas

Here, we are going to unveil the Modern and Trending interior design ideas.

Covid, vaccini e green pass. Le verità nascoste

Tutto quello che Governo, Regioni e media vi nascondono sul Covid, vaccini e green pass

Mădălina lu' Cafanu

stay calm within the chaos

Parola di Scrib

Parole dette, parole lette

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: