Ben Hur (1959)

Da giugno 2021 tutte le recensioni sono spostate su Solorecensioni.

La trovi qui.

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

34 pensieri riguardo “Ben Hur (1959)”

  1. In famiglia usiamo chiamare “formaggini” quelle attrici che paiono appunto né carne né pesce, tutt’altro che insignificanti ma non particolarmente fascinose, che la Hollywood più sbracatamente sessista usava accostare a protagonisti uomini dalla mascolinità debordante. Spiace per la brava Haya Harareet, ma anche lei vicino a Charlton Heston fa la figura della mozzarellina 🙂
    Sempre nel lessico familiare, gli attori alla Heston sono chiamati “tronci”, facendo riferimento alla famosa gag di Ugo Tognazzi falegname che da un “troncio” intero ricavava un unico stuzzicadenti 😉

    Piace a 1 persona

    1. E’ anche vero che qui il personaggio femminile è proprio solo di contorno nella storia, che è una vicenda tutta al maschile, grondante testosterone da ogni poro. Ho letto che Heston non fu contentissimo dei velati sottintesi di omosessualità, nel rapporto di amicizia tra Ben-Hur e Messala.

      Piace a 1 persona

      1. Difficile dargli torto 😀
        Ho visto tutti i film di Heston perché è molto amato dalla famiglia di mia moglie in quanto somigliantissimo alla buonanima di mio suocero (secondo mia suocera, beninteso). Penso che il 90% del suo successo fosse dovuto alla prestanza fisica e solo per il 10% alle doti di attore. Aveva un bel timbro ma era un po’ carente nella modulazione della voce e so che per questo motivo veniva sovente preso in giro. In una parodia a fumetti de “Il pianeta delle scimmie”, pubblicata anni fa da un periodico americano, quando il personaggio da lui interpretato viene catturato e pretende di essere giudicato “da una giuria di miei simili” (o “pari”, traducendo letteralmente) il vecchio saggio scimpanzé gli risponde “Non essere ridicolo, dove vuoi che li troviamo dodici miliardari biondi che parlano monotono?”

        Piace a 1 persona

    1. Infatti ci si meraviglia ancora oggi che sia stato possibile realizzare certe scene nel 1959. Oggi si fa molto prima, con gli effetti speciali è tutto fattibile.

      "Mi piace"

      1. Questo è vero ma la differenza con le scene reali e la CGI è ancora evidente. L’esempio per letto è Mad Max: Fury Road. Le scene d’azione di quel film si mangiano tutte quelle dei film d’azione di oggi.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

scatti di vita

Emozioni, fotografie, poesie, sensazioni e riflessioni per allargare gli orizzonti emotivi e vivere meglio.

La solitudine del Prof

E’ arrivato il momento di giocare i tempi supplementari …

CELLA VINARIA

sito amatoriale di gusto e retrogusto

EMOZIONI A MATITA

di paola pioletti

M.A

Interviews, reviews, marketing for writers and artists across the globe

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

Premier Tech Studios

You press Digital, We Do The Rest

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Sedicesimo anno ♥    

Buds of Wisdom

READING-WRITING-SPEAKING-LISTENING @ONE PLACE

30 anni di ALIENS

Viaggi nel mondo degli alieni FOX

Yelling Rosa

Words, Sounds and Pictures

The best for me

That I like

Walter Esposito

Fotografia d'arte

approccio alternativo

Attualità e curiosità con spontaneità

Vita da Panda

Deliri di un povero Panda

Sciorteils

Mi garba scrivere racconti brevi. Dove meglio di qui, che non rompo i coglioni a nessuno?

www.credevodiaveretempo.com

''E' dai piccoli dettagli, che giungiamo alle conclusioni'' direbbe S. Holmes.

STORIE SELVATICHE

STORIE PIU' O MENO FANTASTICHE DI VITA NEI BOSCHI

STILEMINIMO

FACCIO PASSI

mammacamilla.blog

TUTTO CIÒ CHE RUOTA INTORNO AD UNA ❤ MAMMA

Maristella Nitti

psicologa psicoterapeuta

Il fruscio delle pagine

«Leggere è un cibo per la mente e tutto ciò che ha che fare con il cibo deve per forza essere buono» (Snoopy)

Iannozzi Giuseppe - scrittore e giornalista

Iannozzi Giuseppe aka King Lear -scrittore, giornalista, critico letterario - blog ufficiale

Eliane Mariz

Li - teratura

alessandro sini

opinioni inutili

Poemas del Alfalfa

escritos en el corazon

Ely cambio di prospettiva

Trova la soluzione cambiando prospettiva

Paolo Perlini

Incastro le parole

TrailerCode

Cinema Corti ed altro per voi

Moonraylight

Enjoy the silence.

Ilmondodelleparole

Una parola è un respiro

elena gozzer

Il mondo nel quale siamo nati è brutale e crudele, e al tempo stesso di una divina bellezza. Dipende dal nostro temperamento credere che cosa prevalga: il significato, o l'assenza di significato. (Carl Gustav Jung)

PrestaBlogs Updates.

The Home OfPresent And Future Music Stars

Olivia2010kroth's Blog

Viva la Revolución Bolivariana

The Khair Media

A Lifestyle Blog In Nigeria | This is where I share my thoughts in a unique way | Read and explore the beautiful world of Khair

Bestprinterhelp

Drivers & Downloads

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: