The words (2012)

“E’ la storia di uno scrittore che ha scritto un libro, e della nullità che glielo ha rubato”. Questa frase, pronunciata in uno dei momenti cruciali del film, ne riassume e ne condensa la trama. In realtà c’è molto di più: tre storie che si intrecciano drammaticamente tra realtà e finzione letteraria, tra passato e presente, tra speranze perdute e aspettative deluse.

Dennis Quaid è il personaggio principale del film, il primo che compare e quello che conclude la storia: uno scrittore di successo, affermato e sicuro di sé, che dà lettura del suo ultimo romanzo davanti ad un pubblico adorante.
E qui comincia la storia del libro, narrata in prima persona dallo scrittore stesso, la storia di Rory e del vecchio. E’ il primo, lungo flashback.

Bradley Cooper è Rory, protagonista del libro, un giovane scrittore in cerca di successo che si vede chiudere in faccia tutte le porte, e quando ormai dispera di poter riuscire, trova per caso un vecchio manoscritto dimenticato in una borsa su un treno. Incuriosito lo legge e ne rimane folgorato, non solo perché è bellissimo, ma soprattutto perché capisce che non avrebbe mai potuto scrivere qualcosa di così bello. Decide di pubblicarlo col suo nome ed ha un successo strepitoso. Ma proprio quando le cose sembrano andare bene, piomba nella sua vita il vecchio. Jeremy Irons è l’anziano autore del manoscritto smarrito, che si fa avanti con Rory, non per rivendicare la paternità del libro, ma per raccontargli di come quel romanzo fosse in realtà la storia della sua vita. Comincia così il secondo flashback.

E qui si inserisce la storia del libro di Rory, che è poi la storia del vecchio e di sua moglie, allora giovani, del loro amore fulminante e del dolore per la morte della figlioletta, che aveva annientato entrambi. E’ la storia di come quel manoscritto, smarrito per distrazione dalla moglie, li avesse irrimediabilmente divisi, e di come, dopo quella perdita, lui non fosse più stato in grado di scrivere altro.

Quando Rory si rende conto di ciò che ha fatto, sia pure senza esserne consapevole, vorrebbe rimediare e fare la cosa giusta, ma il vecchio gli dice che ormai è troppo tardi. Così Rory comprende che il prezzo da pagare per il suo immeritato successo è la consapevolezza di non averlo conquistato, e la condanna sarà la necessità di andare avanti convivendo con questo segreto e con la cognizione di tutta la sofferenza che la sua scelta ha provocato.

A questo punto la lettura del libro si ferma, e Dennis Quaid torna protagonista del film, in un finale a sorpresa ma non del tutto imprevedibile, in cui realtà e finzione si fondono indissolubilmente.

Quattro grandi interpreti, considerando anche Ben Barnes che impersona il vecchio da giovane, quattro protagonisti che si alternano tra passato e presente, ognuno portatore della sua verità e delle sue colpe, fondendo verità e fantasia in un gioco di matrioske che si aprono davanti allo spettatore, svelando via via il loro doloroso contenuto.

Intorno a loro ruotano i pochi personaggi femminili, che sembrano essere marginali nella storia, ma che alla fine sono in qualche modo determinanti: è la moglie di Rory, interpretata da Zoe Saldana, che gli regala la vecchia borsa in cui lui trova il manoscritto, ed è la moglie del giovane scrittore che dimentica la borsa sul treno e smarrisce il manoscritto. Sarà ancora una donna, Olivia Wilde, che cerca di intervistare l’autore del libro, a dare al film la sua conclusione.

Insieme danno vita ad un film intenso, amaro e spiazzante, appassionante come un romanzo e vero come la vita.

Complimenti a Alessandro Gianesini, Austin Dove, Irene (La Gnoma) e endorsum.

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

11 pensieri riguardo “The words (2012)”

      1. Quando vedo certi filmacci moderni, con attoroni buttati via in ruoli stupidi, a ripetere banalità scontate… Possibile sia tanto difficile ripetere l’operazione di “The Word”? Un film onesto, con una buona sceneggiatura e attori che bucano lo schermo: è chiedere troppo???

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

positivitymonger

write. doodle. express.

Printer Driver

Download Software Driver

Ammartaggio

Consigli di lettura non richiesti ma simpatici

marcellocomitini

il disinganno prima dell'illusione

LOSPROJM

Losprojm is a creator of content, arts and videos.

Nonsolocinema

Parliamo di emozioni

Il ballo dei Zanzoni

altri tempi, altre situazioni, altro modo di vedere

blog viaungarettidue

18-3-2022 ( testi e fotografie dell'autore)

Monica e lo Scrapbooking

Trovate tutorial e suggerimenti per creare con le vostre mani. Tutto sullo Scrapbooking.

Scienziati Matti

Alla ricerca del Bello nella Scienza

Make Yummy Recipes

En lezzetli yemek tariflerine buradan ulaşabilirsiniz.

Volevo fare

Volevo fare tante cose... Alla fine ho scelto di scrivere ciò che mi passa per la testa o che vedo nel mondo

Vita di Speranza

Vivere in Sardegna

Banter Republic

It's just banter

Law that attracted me!

My transition from outwardly rituals to internal mantra of sub conscious mind

Tauty World

Blog Blogging Story Magazine eBook Podcast

Le cose minime

Prendo le cose gravi alla leggera, e le cose piccole molto sul serio.

hindi cool blog2.com

hindi cool blog2.com

ATFK

𝖠𝗇𝗈𝗍𝗁𝖾𝗋 𝖶𝗈𝗋𝖽𝖯𝗋𝖾𝗌𝗌.𝖼𝗈𝗆 𝗌𝗂𝗍𝖾.

Fiorisce nel buio

Poesie, disegni, fotografie, racconti, pensieri ed altre amenità di Carlo Becattini. Tutti i diritti sono riservati.

Tiny Life

mostly photos

GOOD WORD for BAD WORLD

Residieren mit Familie, Job und einem Rattenschwanz

Patricia Furstenberg, Author

Travel through Books

Franaglia

Se ti senti sbagliato non è il posto giusto.

Comodamentesedute

un angolo confortevole dove potersi raccontare

Super Giulia

La felicità è nelle piccole cose che facciamo ogni giorno.

Letture che passione!

Il mio mondo sono i libri!

Driver Printers

Download Printer Drivers and Software

Rtistic

I speak my heart out.

Racconti Ondivaghi

che alla fine parlano sempre d'Amore

BloodRose

Fear is just a limit.

Petali Azzurri!

*I Petali delle Rose...quando cadono...diventano Angeli Silenziosi.*

ARBIND KUMAR BLOG

arbindkumar475151597. wordpress.com

pflkwy

Blog sobre notícias e política com um viés de esquerda, onde os bravos nunca ousaram percorrer e que não espere deste o obsequioso silêncio dos covardes, amortecendo consciências, desarmando resistências que só no fátuo da retórica da ideia, da moral e da ética é que se venera seu oponente evitando a sedição!

介護士サウナーddのlife blog

介護の仕事をする人、している人。また、サウナ情報を身につけたい、秋田のサウナを知りたいという方はぜひみてください!!

nginx99.wordpress.com/

Nginx99 design services

Mensensamenleving.me

Mensen maken de samenleving en nemen daarin een positie in. Deze website geeft toegang tot een diversiteit aan artikelen die gaan over 'samenleven', belicht vanuit verschillende perspectieven. De artikelen hebben gemeen dat er gezocht wordt naar wat 'mensen bindt, in plaats van wat hen scheidt'.

Printer Drivers

Download Driver Software

2010: Fuga da Polis

Perché a volte un blog non basta.(A noi ce lo sfoderate parecchio!)

JN通販

満足溢れる買い物を。

4000 Wu Otto

Drink the fuel!

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: