The Great Debaters (2007)

Il film è ambientato nel 1935 ed è basato sulla storia vera di Melvin Tolson, un professore del Wiley College, in Texas. La vicenda narra delle gare oratorie, su argomenti diversi, che venivano organizzate tra scuole e università americane, e la vera protagonista è la disciplina del dibattito, tecnica che da noi non si insegna e non si impara, ma nel mondo anglosassone è coltivata e apprezzata, anche perché poi nella vita professionale serve davvero.

Ovviamente da queste gare erano esclusi gli afroamericani. Erano gli anni del razzismo, in cui i neri venivano linciati moralmente, prima ancora che fisicamente, con l’esclusione forzata dalla vita politica e culturale del Paese. Ma erano anche gli anni in cui cominciavano a fiorire le prime gemme di quella cultura afroamericana fino ad allora costretta a nascondersi.

In questo contesto Melvin Tolson organizzava nella sua scuola gruppi di dibattito, abituando gli studenti ad affrontare argomenti di natura sociale e politica, da tutti i punti di vista, gareggiando anche con altre scuole. Nelle sfide, stabilito un argomento a priori, le squadre dovevano proporre, davanti a una platea, due tesi: una a favore e una contraria.

In pratica Tolson utilizzava la Parola, l’arma della non violenza per antonomasia, per promuovere la parità razziale tra bianchi e neri. Entrare a far parte del suo gruppo di dibattito era un’impresa ardua: 360 studenti si contendevano la possibilità, solo 45 arrivarono alla fine, e 4 al termine della contesa, formarono il team più famoso della storia afroamericana.

Tolson scelse personalmente i componenti della squadra dei Debaters. Il primo era Henry Lowe, ribelle ma intraprendente, che lo stesso professore aveva salvato qualche giorno prima da una pericolosa rissa, Samantha Booke, prima e unica donna a partecipare all’esperienza, James Farmer Jr, il membro più giovane, figlio quattordicenne dell’illustre James Farmer, scrittore e teologo americano, e infine Hamilton Burgess, giovane dalla lingua molto sciolta.

Con loro formò la prima squadra della scuola, nella quale la ragazza e il più giovane del gruppo erano le due riserve. Gli studenti, stimolati ed incentivati dai primi successi, diventarono abili oratori e impeccabili ricercatori, ma dovettero anche incassare qualche sconfitta; le parole si sa sono come proiettili, a volte rimbalzano e tornano indietro, così, se non ne facciamo buon uso, ci si ritorcono contro.

Dopo alti e bassi, vittorie e sconfitte, il gruppo del Wiley college arriverà a sfidare addirittura l’università di Harvard, vincendo con il discorso tenuto dal più giovane del gruppo.

Non solo Tolson, ma anche quasi tutti i personaggi del film sono realmente esistiti, sia pure con nomi diversi. Il finale purtroppo è edulcorato: nella realtà il college vinse non contro Harvard, ma contro l’università del sud California, e non poté fregiarsi del titolo di vincitore perché ufficialmente ai neri non era permesso partecipare ai dibattiti, almeno fino a dopo la seconda guerra mondiale.

Il film regala emozioni e spunti di riflessione, anche grazie all’interpretazione degli attori (Washington su tutti) e ad una sceneggiatura curata e all’altezza del titolo. Grazie all’accurata e appassionante sceneggiatura di Robert Eisele, The Great Debaters inchioda lo spettatore allo schermo: i duelli di parole non sono meno appassionanti di veri e propri scontri a fil di spada.

Eisele ha scelto appositamente le parole migliori e ne ha fatto un’arma, ben consapevole di come la conoscenza sia sinonimo di potere, ieri come oggi. La retorica innegabile di questo film non diminuisce però i suoi pregi: forse è un po’ prolisso, ma comunque vivace nello sviluppo e splendidamente valorizzato dagli attori, anche i più giovani.

C’è l’anima blues, c’è la violenza dei bianchi e la paura dei neri, c’è la follia del razzismo, ma anche il seme della speranza e le radici della tolleranza.

Permettetemi un’osservazione personale: non ho mai visto un simile addestramento al contraddittorio nelle nostre scuole, neppure in facoltà come giurisprudenza, neanche all’esame di Stato per avvocato. Trovo che sia una carenza non da poco del nostro sistema scolastico. Una delle tante, purtroppo.

SPUNTI DI CINEMA: Emozioni sui banchi di scuola

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

12 pensieri riguardo “The Great Debaters (2007)”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Cine Roma d' Essai Friends

Blog del Cinema Roma d Essai di Bologna

youtube

c'est bien

Fotoclub Bergamo

La continuità nella fotografia tradizionale

Traffico di coscienza

L'alcova dei cliché nei piaceri del caos

Ventana literaria

La poesía es la libertad del alma.

Perception

A journey into the labyrinth of my sceptical mind.

FREE-BIRD.in

WE TELL STORIES

Adam Silone

infinite sfumature di thriller

Ottiche Parallele magazine

Cultura a 360° a portata di click

skyy

Short story blogger - I hope you read

orearovescio

scrivere è entrare nelle ore a rovescio

jesussocial

All About Christ In The News

SOYEZ LE BIENVENU CHEZ LE MAITRE PUISSANT ADJINA MARC

Marabout ADJINA MARC est reconnu comme étant le plus puissant des grands maîtres marabouts d’Afrique, doté d'une voyance sérieuse et gratuite. Spécialisé dans les rituels du retour d'affection, envoûtement d'amour, richesse. mail : mediumadjinamarc@gmail.com Tel/whatsapp : +229 90 72 60 97

LaMeLa777.Blog

La mia vita qualunque!

Speranze Letterarie

Lettura racconti gratis - Free reading of novels

Ashish Vision

THIS SITE IS ABOUT ME, MY CREATIVITY, MY IMAGINATION AND MY FEELINGS.

Labor Limae

- Scritture artigianali -

Fogfire TV

Find it. Love it. Watch it.

Inspired By Cee Cee

A blog about Inspiration, encouragement, well-being, enjoying life, Law of Attraction, happiness, positive vibes, seeking peace and pursuing it !

Escrito & Descrito

Confira minha arte.

Spiritual healing for Love back and solve all problem

Get All Love problem Solution in just 2 days by spiritual healing specialist astrologer. Call and Whatsapp Now +1 (213) 631-7786

Islamic Dua and Wazifa For Love back and Solve All problems

Love problem Solution in just 2 Days: Lost love back, ex love back, ex husband back, ex boyfriend and other all love problem Solution. Call and Whatsapp +91 9571300113

David Linebarger

Professor, Poet, Prose Writer, Tennis Player

short story

My greetings

Federico Cinti

Momenti di poesia

.Step

scrittura terapia psicologia

Low Profile

Vôla bas e schîva i sas

Batman Crime Solver

"Non è tanto chi sono, quanto quello che faccio, che mi qualifica" ________________________________________________ "It's not who I am underneath, but what I do that defines me." ("Batman Begins")

Just thoughts.

pensieri di un uomo qualunque.

Una bionda con la valigia

A tutte le donne che viaggiano da sole. Perchè alle volte si può chiudere tutto il proprio mondo in un trolley e portarlo con sè.

TUTTOLANDIA

"...il posto che mi piace si chiama mondo..."

MITOLOGIA ELFICA

Storie e Leggende dal Nascondiglio

Dove una poesia può arrivare

♡~Entrai nella libreria e aspirai quel profumo di carta e magia che inspiegabilmente a nessuno era ancora venuto in mente di imbottigliare.~♡ Carlos Ruiz Zafón

Sfumature e Sogni d'Inchiostro

✿ La Biblioteca di Regi e Vale ✿

infuso di riso

perchè nella vita ci sono poche ore più gradevoli dell'ora dedicata alla cerimonia del te pomeridiano (H. James)

Secretele vieții

'' Când vei ajunge să iubești viața, vei vedea frumusețea în toate lucrurile posibile,,

Interior Design And Decor Ideas

Here, we are going to unveil the Modern and Trending interior design ideas.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: