Titoli e fantasia 9: le vostre trame

Questi i titoli che ho proposto oggi:

Le follie dell’imperatore
L’era glaciale
Raya e l’ultimo drago
Ribelle
La bella addormentata nel bosco
La carica dei 101
Gli incredibili, una normale famiglia di supereroi
La bella e la bestia
Cattivissimo me
Frozen, il regno di chiaccio
Taron e la pentola magica
Alice nel Paese delle Meraviglie

Alice nel paese delle meraviglie Kikkakonekka

(Storia vera)
La giovane Alice, portatrice della Sindrome di Down, vive in casa giornate grigie tutte uguali.
Finché i genitori pensano di farla andare in una comunità: Alice parte la mattina, e torna il pomeriggio.
In comunità impara a coltivare le piante, a preparare ceste di vimini, a coltivare l’orto. E conosce altre persone, fa amicizie.
E rinasce.
La sera torna a casa sorridente, e racconta tutte le sue esperienze a mamma e papà. La comunità per lei è davvero un piccolo “paese delle meraviglie”.
Alice è bellissima, ed io le voglio bene.

ottavanotablog propone un film musicale

Ribelle
Film biografico dedicato alla vita della Regina del Rock italiano Loredana Bertè, che ha fatto della ribellione, della libertà e dell’anticonformismo i pilastri della sua esistenza, fregandosene di ogni regola e di ogni convenzione.
La parte della protagonista la affiderei a Emma Marrone oppure ad Asia Argento, che mi sembrano le due donne più affini allo stile di vita della grande Loredana.

buio dentro – diario di un abusato ci racconta una bella storia

Durante l’era glaciale, le follie dell’imperatore avevano fatto estinguere tutti i dinosauri, lasciandone solo uno di nome Raya e l’ultimo drago, che pur non essendo un dinosauro, veniva considerato di famiglia. Tutto per poter aprire la sua catena di Frozen Yogurt Store. Mentre Taron, e la pentola magica dove cuoceva il minestrone, se la passava male con gli affari e la vicinanza dalle gelaterie l’avevano reso cattivissimo: “Me sa che ddevo da fa quarche cosa per ripigliarme”. Del resto è sempre stato un ribelle, e volle provare con una catena di ristoranti di pesce. Andrò a comprare un’alice, nel paese delle meraviglie, ma era troppo svampito per comprendere che era troppo poco. Tornando a casa, verso il calar delle tenebre, dovette procedere furtivamente per non svegliare la bella e la bestia addormentate nel bosco. Seppur incredibili, era una normale famiglia di supereroi che si battevano contro il male, con la carica dei 101 guerreri, più uno in omaggio.

Cattivissimo me Austin Dove

Ero andato al luna park e volevo una caramella all’arancia; vado al negozio e vedo che ne rimane una sola. corro e me la compro, lasciando il bambino dietro di me (che la voleva pure lui) di stucco.

La bella addormentata nel bosco @didiluce

Un dì
un principe azzurro azzurrissimo
a cavallo del suo destriero bianco bianchissimo
si trovò in un bosco fatato.
Mentre cavalcava tra alberi millenari, scoiattoli volanti, uccelli dalle piume cangianti…
vide una bella bellissima adormentata proprio lì nel bosco fatato.
Incuriosito e memore dei racconti che suo nonno era solito narrargli nelle sere invernali davanti al camino, decise di avvicinarsi alla bella addormentata così da poterla baciare per risvegliarla dal suo sonno magico e coronare il suo sogno d’amore.
Così, scese da cavallo, si avvicinò alla dolce fanciulla e la baciò.
– Aho! Anvedi sto burino! – disse la dolce e bellissima fanciulla – Ma che ti salta in mente, e so mica a soreta!
– Ma io… – tento di dire il principe azzurrissimo – sono il principe azzurro e sono qui per salvarti.
– Ma che salvarmi e salvarmi – disse la bella addormentata – sto riposando che stanotte ci ho er turno de notte. E poi quante volte ti ho detto di non usare la ramazza come cavallo e di non uscire dal con il pigiama azzurro. Annamo va, che ti riporto in reparto…

Le follie dell’imperatore Centoquarantadue

In realtà nessuno lo aveva mai nominato imperatore, anzi a dire il vero, nessuno lo aveva mai neppure eletto. Eppure si era ritrovato con un potere enorme, che nulla e nessuno poteva più contrastare. Si alzava la mattina e prendeva decisioni in nome del popolo, poi riuniva il consiglio dei saggi e faceva finta di chiedere il loro consenso, e dopo non gli restava che comunicare al popolo quello che aveva deciso. Pian piano, finì per togliere tutte le libertà, soprattutto quella di non essere d’accordo, impoverì i suoi sudditi continuando a imporre tasse e usando i soldi pubblici per guerre inutili e dispendiose, finché portò al fallimento l’intero paese. E alla fine? Il lieto fine è d’obbligo: arrivò il prode cavaliere sul cavallo bianco e uccise il drago.

Se qualcuno vuole aggiungersi, c’è ancora tempo…




Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

11 pensieri riguardo “Titoli e fantasia 9: le vostre trame”

  1. Arrivo in ritardo…
    Le follie dell’imperatore
    In realtà nessuno lo aveva mai nominato imperatore, anzi a dire il vero, nessuno lo aveva mai neppure eletto. Eppure si era ritrovato con un potere enorme, che nulla e nessuno poteva più contrastare. Si alzava la mattina e prendeva decisioni in nome del popolo, poi riuniva il consiglio dei saggi e faceva finta di chiedere il loro consenso, e dopo non gli restava che comunicare al popolo quello che aveva deciso. Pian piano, finì per togliere tutte le libertà, soprattutto quella di non essere d’accordo, impoverì i suoi sudditi continuando a imporre tasse e usando i soldi pubblici per guerre inutili e dispendiose, finché portò al fallimento l’intero paese. E alla fine? Il lieto fine è d’obbligo: arrivò il prode cavaliere sul cavallo bianco e uccise il drago.

    Piace a 3 people

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

B A B I L O N I A

appunti disordinati

scatti di vita

Emozioni, fotografie, poesie, sensazioni e riflessioni per allargare gli orizzonti emotivi e vivere meglio.

La solitudine del Prof

E’ arrivato il momento di giocare i tempi supplementari …

CELLA VINARIA

sito amatoriale di gusto e retrogusto

EMOZIONI A MATITA

di paola pioletti

M.A

Interviews, reviews, marketing for writers and artists across the globe

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

Premier Tech Studios

You press Digital, We Do The Rest

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Sedicesimo anno ♥    

Buds of Wisdom

READING-WRITING-SPEAKING-LISTENING @ONE PLACE

30 anni di ALIENS

Viaggi nel mondo degli alieni FOX

Yelling Rosa

Words, Sounds and Pictures

The best for me

That I like

Walter Esposito

Fotografia d'arte

approccio alternativo

Attualità e curiosità con spontaneità

Vita da Panda

Deliri di un povero Panda

Sciorteils

Mi garba scrivere racconti brevi. Dove meglio di qui, che non rompo i coglioni a nessuno?

www.credevodiaveretempo.com

''E' dai piccoli dettagli, che giungiamo alle conclusioni'' direbbe S. Holmes.

STORIE SELVATICHE

STORIE PIU' O MENO FANTASTICHE DI VITA NEI BOSCHI

STILEMINIMO

FACCIO PASSI

mammacamilla.blog

TUTTO CIÒ CHE RUOTA INTORNO AD UNA ❤ MAMMA

Maristella Nitti

psicologa psicoterapeuta

Il fruscio delle pagine

«Leggere è un cibo per la mente e tutto ciò che ha che fare con il cibo deve per forza essere buono» (Snoopy)

Iannozzi Giuseppe - scrittore e giornalista

Iannozzi Giuseppe aka King Lear -scrittore, giornalista, critico letterario - blog ufficiale

Eliane Mariz

Li - teratura

alessandro sini

opinioni inutili

Poemas del Alfalfa

escritos en el corazon

Ely cambio di prospettiva

Trova la soluzione cambiando prospettiva

Paolo Perlini

Incastro le parole

TrailerCode

Cinema Corti ed altro per voi

Moonraylight

Enjoy the silence.

Ilmondodelleparole

Una parola è un respiro

elena gozzer

Il mondo nel quale siamo nati è brutale e crudele, e al tempo stesso di una divina bellezza. Dipende dal nostro temperamento credere che cosa prevalga: il significato, o l'assenza di significato. (Carl Gustav Jung)

PrestaBlogs Updates.

The Home OfPresent And Future Music Stars

Olivia2010kroth's Blog

Viva la Revolución Bolivariana

The Khair Media

A Lifestyle Blog In Nigeria | This is where I share my thoughts in a unique way | Read and explore the beautiful world of Khair

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: