Aneddoti e curiosità del lunedì: Robert De Niro

De Niro non è certo lo stereotipo della star hollywoodiana. E’ un uomo non facile da trattare, dal carattere riservato e un po’ scontroso, ma circondato da un alone di leggenda senza eguali, dovuto non solo alla sua straordinaria abilità attoriale, ma anche al suo perfezionismo maniacale per la preparazione dei personaggi che si accinge a interpretare.
“De Niro – raccontava Sergio Leone – si butta nel film e nel ruolo, assumendo la personalità del personaggio, con la stessa naturalezza con cui uno potrebbe infilare un cappotto.”  

Il primo ruolo nella carriera di De Niro, quando aveva dieci anni, è stato quello del Leone Codardo de Il Mago di Oz nella recita della scuola. La sua prima apparizione cinematografica fu nel film Tre camere a Manhattan, diretto da Marcel Carné, ma non era accreditato. Fece il suo debutto ufficiale sul grande schermo quando recitò in Oggi sposi per la regia di Brian De Palma, film uscito solo nel 1969 nella sale.

Si sa che ha origini italiane, ma non siciliane, come qualcuno potrebbe pensare. In realtà i suoi bisnonni erano originari di Ferrazzano, un paesino in provincia di Campobasso. Nel 2006 ottenne la cittadinanza italiana onoraria e il passaporto italiano dalle mani del sindaco di Roma, Walter Veltroni. Tra le altre cose, è iscritto alle liste elettorali della sua regione d’origine, il Molise.

Per interpretare al meglio il ruolo del pugile Jake LaMotta, in Toro scatenato, De Niro si allenò molto duramente e fece anche alcuni incontri di boxe a New York. Ingrassò inoltre 30 kg per impersonare meglio il pugile nella parte finale della sua vita, al punto che ebbe alcuni problemi di salute. Il regista Martin Scorsese cercò di terminare il film in fretta per permettere all’attore di dimagrire al più presto.

Per il ruolo nel film Taxi Driver, De Niro ha lavorato davvero come tassista, conseguendo anche la licenza. De Niro lavorò per circa un mese, con turni di 12 ore, per immedesimarsi nel personaggio. Dichiarò che questa esperienza lo aiutò molto a comprendere cosa significhi sentirsi “invisibili”, abbandonati a sé stessi.

Per il film Cape Fear, non solo ha scolpito il suo fisico per dare credibilità al personaggio del killer sociopatico, ma ha addirittura pagato un dentista perché gli rovinasse appositamente i denti, per poi riaggiustarli dopo la fine delle riprese.

Sempre per ricercare la massima credibilità possibile, ha imparato (da zero) a suonare il sassofono per il film New York, New York.

Per impersonare Don Vito Corleone ne Il padrino, De Niro si trasferì in Sicilia per 3 mesi per imparare la lingua, in modo da recitare in siciliano durante le riprese.

A proposito de Il padrino, Robert De Niro e Marlon Brando condividono una curiosità molto singolare: sono gli unici attori che hanno vinto il premio Oscar per aver interpretato lo stesso personaggio, Don Vito Corleone.

De Niro è un grande amico di Sean Penn e Joe Pesci, inoltre nutre grande stima per Al Pacino e Leonardo DiCaprio. Quest’ultimo gli deve molto, perché la sua carriera è decollata dopo che De Niro lo scelse per recitare la parte del figliastro nel film Voglia di ricominciare. Ed è stato sempre De Niro a presentare DiCaprio a Scorsese, che ne ha fatto il suo pupillo.

Robert De Niro era la prima scelta in Mamma ho perso l’aereo per il ruolo del ladro. La parte però poi andò all’amico Joe Pesci. A proposito di sostituzioni, Clint Eastwood litigò aspramente con Sergio Leone, e se la prese a morte per non essere stato scelto nel ruolo di protagonista in C’era una volta in America, affidato a De Niro.

Robert De Niro e Dustin Hoffman sono quasi coetanei, ma il secondo è arrivato al successo qualche anno prima di De Niro. Nel corso di una partecipazione al David Letterman Show, De Niro ha dichiarato che, prima di diventare famoso, aveva fatto tra l’altro anche il cameriere, e gli era capitato di servire al party organizzato per la prima de Il laureato, dove Hoffman era il protagonista.

Finora ha ricevuto 5 nomination all’Oscar e ne ha vinti due: per Toro scatenato e per Il Padrino-Parte II.

FONTI: radiomontecarlo.net – donnaglamour.it – timgate.it – mywhere.it

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

14 pensieri riguardo “Aneddoti e curiosità del lunedì: Robert De Niro”

    1. A volte secondo me un po’ esagerato. Ricordo che una volta, in un’intervista, chiesero a Mastroianni cosa ne pensava dei metodi dell’Actor’s Studio e lui, con ironia, rispose: “Se fosse per loro, quando ho interpretato Una giornata particolare” (dove aveva il ruolo di un omosessuale) per calarmi nella parte avrei dovuto prenderlo in quel posto…”

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

scatti di vita

Emozioni, fotografie, poesie, sensazioni e riflessioni per allargare gli orizzonti emotivi e vivere meglio.

La solitudine del Prof

E’ arrivato il momento di giocare i tempi supplementari …

CELLA VINARIA

sito amatoriale di gusto e retrogusto

EMOZIONI A MATITA

di paola pioletti

M.A

Interviews, reviews, marketing for writers and artists across the globe

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

Premier Tech Studios

You press Digital, We Do The Rest

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Sedicesimo anno ♥    

Buds of Wisdom

READING-WRITING-SPEAKING-LISTENING @ONE PLACE

30 anni di ALIENS

Viaggi nel mondo degli alieni FOX

Yelling Rosa

Words, Sounds and Pictures

The best for me

That I like

Walter Esposito

Fotografia d'arte

approccio alternativo

Attualità e curiosità con spontaneità

Vita da Panda

Deliri di un povero Panda

Sciorteils

Mi garba scrivere racconti brevi. Dove meglio di qui, che non rompo i coglioni a nessuno?

www.credevodiaveretempo.com

''E' dai piccoli dettagli, che giungiamo alle conclusioni'' direbbe S. Holmes.

STORIE SELVATICHE

STORIE PIU' O MENO FANTASTICHE DI VITA NEI BOSCHI

STILEMINIMO

FACCIO PASSI

mammacamilla.blog

TUTTO CIÒ CHE RUOTA INTORNO AD UNA ❤ MAMMA

Maristella Nitti

psicologa psicoterapeuta

Il fruscio delle pagine

«Leggere è un cibo per la mente e tutto ciò che ha che fare con il cibo deve per forza essere buono» (Snoopy)

Iannozzi Giuseppe - scrittore e giornalista

Iannozzi Giuseppe aka King Lear -scrittore, giornalista, critico letterario - blog ufficiale

Eliane Mariz

Li - teratura

alessandro sini

opinioni inutili

Poemas del Alfalfa

escritos en el corazon

Ely cambio di prospettiva

Trova la soluzione cambiando prospettiva

Paolo Perlini

Incastro le parole

TrailerCode

Cinema Corti ed altro per voi

Moonraylight

Enjoy the silence.

Ilmondodelleparole

Una parola è un respiro

elena gozzer

Il mondo nel quale siamo nati è brutale e crudele, e al tempo stesso di una divina bellezza. Dipende dal nostro temperamento credere che cosa prevalga: il significato, o l'assenza di significato. (Carl Gustav Jung)

PrestaBlogs Updates.

The Home OfPresent And Future Music Stars

Olivia2010kroth's Blog

Viva la Revolución Bolivariana

The Khair Media

A Lifestyle Blog In Nigeria | This is where I share my thoughts in a unique way | Read and explore the beautiful world of Khair

Bestprinterhelp

Drivers & Downloads

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: