Priyanka Chopra: 18 luglio 1982

I nati il 18 luglio riflettono a tal punto le opinioni del gruppo a cui appartengono, che molto spesso si ritrovano a ricoprire il ruolo di rappresentanti, di portavoce di opinioni che non soltanto condividono, ma che hanno per certi versi plasmato essi stessi. Le questioni sociali sono spesso il loro pane quotidiano, hanno ben chiari in mente una serie di priorità o principi etici ai quali si ispira la loro azione nel mondo. I nati il 18 luglio sono generalmente individui molto forti, e la loro vita privata può risentire enormemente della sfera professionale. I nati il diciottesimo giorno del mese sono governati dal numero 9 (1+8=9) e quindi possono a volte diventare polemici. Spesso permettono che la rabbia influenzi la loro capacità logica.

Nati oggi anche: William Makepeace Thackeray, Nelson Mandela, Warner Bentivegna, Franca Rame, Gino Bartali, Giacinto Facchetti, Vin Diesel, Elizabeth McGovern, James Brolin.

Mancano 166 giorni alla fine dell’anno. Il conto alla rovescia è gentilmente offerto da unallegropessimista, il modo migliore di iniziare la giornata con un sorriso.

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

15 pensieri riguardo “Priyanka Chopra: 18 luglio 1982”

  1. Gino Bartali è stato un grande uomo. Durante la seconda guerra mondiale trasportò più volte all’interno della sua bicicletta dei documenti falsi necessari per far espatriare gli ebrei in un posto sicuro, e salvarli così da una sicura deportazione. Di questo suo generosissimo e rischiosissimo gesto nessuno ha saputo nulla per decenni, finché il figlio non raccontò questa storia nel libro che aveva dedicato al padre. Gino Bartali fece bene a mantenere il segreto, perché la beneficenza si fa in silenzio. E questa sua decisione accresce i suoi meriti, perché rivela che lo fece per puro altruismo, non per passare da santo o da eroe a guerra finita.

    Piace a 2 people

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...