Molto meglio così


Alcune volte per vari motivi i finali dei film non sono quelli pensati in origine dagli sceneggiatori, ma sono stati cambiati. Che sia durante la fase di riprese, di montaggio o dopo i test-screening, di frequente succede che il finale di un film venga modificato, o perché i produttori vogliono qualcosa di diverso, o perché il regista si è accorto che l’epilogo inizialmente pensato aveva bisogno di modifiche.

Colazione da Tiffany (1961)

Indimenticabile il romantico e appassionato bacio sotto la pioggia che conclude lo splendido film di Blake Edwards. Nel libro però il finale è molto diverso, e i due protagonisti perdono le tracce l’uno dell’altro.

Il Pianeta delle Scimmie (1968)

Il film di Schaffner doveva chiudersi con la morte di Taylor (Charlton Heston) per mano di una scimmia. Ma la produzione lo trovò spiacevole.
Taylor rimane in vita e pronuncia la celebre accusa contro l’umanità che fu scritta e voluta dallo stesso Heston. “Voi uomini l’avete distrutta! Maledetti! Maledetti per l’eternità, tutti!”

Butch Cassidy (1969)

Nel finale originale i due protagonisti interpretati da Robert Redford e Paul Newman, dovevano essere uccisi dai soldati.
Per evitare un finale troppo drammatico che poteva deludere il pubblico, la versione definitiva termina con un fermo immagine sui due attori, evitando di mostrarne l’uccisione, e lasciando di fatto in sospeso il finale.

Alien (1979)

Il finale del film era stato concepito con la morte di Ripley ad opera dell’alieno rimasto sull’astronave. La produzione si rifiutò, perché aveva già in mente di girare un sequel. E fu così che Ripley riuscì ad incenerire l’alieno prima di tornare sulla Terra sulla scialuppa, insieme al gatto Jones.

Rambo (1982)

Quando il film uscì in DVD nel 2004 tra i contenuti speciali c’era un finale alternativo in cui l’eroe moriva suicidandosi. Per fortuna che hanno cambiato idea, altrimenti addio sequel.

Attrazione fatale (1987)


Nel finale originale Dan (Michael Douglas) viene accusato di omicidio e, fuoricampo , si sente la voce di Alex (Glenn Close) che confessa di essersi suicidata.
Durante i test di prova il pubblico non apprezzò.
Alcuni mesi dopo la fine delle riprese del film, il cast venne richiamato per girare il nuovo finale.
Nella nuova versione la moglie di Dan (Anne Archer ) uccide Alex nella vasca da bagno.

Pretty woman (1990)

Nella sceneggiatura originale, il protagonista interpretato da Richard Gere doveva lanciare addosso a Vivian i 3000 dollari di compenso pattuiti, e lei andava a spenderli a Disneyland insieme all’amica Kat. Fortunatamente la chimica che si è creata sul set tra i due attori ha fatto sì che il regista optasse per il finale che tutti conosciamo.

Thelma & Louise (1991)

La macchina di Geena Davis e Susan Sarandon cade in un canyon, e le immagini avrebbero dovuto mostrare il successivo schianto.
Temendo una reazione negativa nel pubblico per la fine troppo cruenta delle due protagoniste, gli autori hanno scelto un finale che lascia il destino delle due sventurate amiche letteralmente in sospeso, evitando di mostrare lo schianto.
Il dvd invece include la doppia versione dei finali. 

Terminator 2 (1991)

Il film doveva finire nel 2029, con Sarah Connor ormai nonna e il figlio John senatore degli Stati Uniti. Tutti felici e soddisfatti. Ma la casa di produzione fece cambiare tutto all’ultimo minuto, per lasciare spazio per un ulteriore sequel.

Forrest Gump (1994)

Il film termina con la morte dell’amatissima Jenny, amata da Forrest. Nel libro invece lei alla fine sposa un altro uomo.

Titanic (1997)

Nel finale alternativo che si può trovare in alcuni cofanetti Home video, l’anziana Rose, prima di gettare il Cuore dell’Oceano in mare, fa un discorso strappalacrime per sottolineare come l’unica cosa veramente senza prezzo, a questo mondo, sia la vita.

FONTI: cinemalia, radiomontecarlo, bestmovie

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

24 pensieri riguardo “Molto meglio così”

  1. In una (famosa?) parodia a fumetti del Pianeta delle scimmie, quando Charlton Heston viene chiuso in gabbia dai primati dominanti protesta dicendo:
    – Non è giusto, pretendo di essere giudicato da una giuria di miei simili!
    Al che uno scimpanzé risponde:
    – Non essere ridicolo, dove vuoi che li andiamo trovare altri dodici miliardari biondi che parlano monotono?

    Piace a 3 people

  2. Le logiche del futuro profitto prevalgono sempre… 😕

    La versione cinematografica del “Grande Gatsby” con Robert Redford e Mia Farrow rispetta il finale voluto da Frasncis Scott Fitzgerald. Ed è un finale perfetto nella sua drammaticità.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...