Benedict Cumberbatch – 19 luglio 1976

“Una delle cose migliori dell’essere attori è che si lavora nell’ambito di una meritocrazia”

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

48 pensieri riguardo “Benedict Cumberbatch – 19 luglio 1976”

      1. Sì, alle eccellenze arrivano quelli bravi, senz’altro. E’ la parte che ci sta in mezzo che penso sia nebulosa come qualsiasi altro lavoro 🙂

        Piace a 2 people

      1. Io personalmente non credo ai racconti che ha fatto laArgento; certo non sono nessuno per decretare, però guardando il personaggio posso intuire che tanto vittima non appare.

        Ecco, più credibile come vittima sacrificale della sua stessa provocazione.

        Piace a 2 people

      2. Poi, la cosa più divertente è quando la tradizionale “nave scuola” viene percepita come violenza ai danni di un ragazzino ingenuo.
        Ai tempi della mia gioventù, sarebbe stata una gran “botta di culo” per un adolescente che fosse approcciato da una donna più esperta sessualmente, che lo battezzava!😉😉🤣 Oggi la situazione è cambiata Dal punto di vista culturale (perché fondamentalmente interiormente la nostra composizione è sempre la stessa) che questo genere di “rito di passaggio” vecchio quanto il mondo, viene considerato, vissuto e restituito a livello sociale come una forma di violenza.
        È grave!!!

        Piace a 2 people

      3. Penso che in certe cose si esageri molto. Anche certe presunte molestie nei confronti delle donne, alla fine sono solo apprezzamenti verbali… Basta che non sian accompagnati dalle mani. Da che mondo è mondo gli uomini ci provano, poi sta a noi tenerli al loro posto, se non gradiamo. Ovviamente senza che ci sia violenza.

        Piace a 1 persona

      4. Gli estremismi femministi tendono a negare una prerogativa femminile: il godimento dall’apprezzamento maschile.
        Ma perché negare ciò?

        Oggi il Gianesini, ha condiviso un racconto in cui la protagonista si domanda perché si trucca.

        Ma perché si trucca?
        Perché é femmina!

        Mi viene in mente quel racconto Zen, in cui il maestro invita a pranzo il discepolo, gli offre da mangiare una fetta di melone e poi gli chiede: “com’è il melone?”
        “è buonissimo”
        “Dov’è il gusto, nel melone o nella lingua?”

        e allora il discepolo comincia a farsi tantissimi giri mentali “il gusto è dato dall’ interdipendenza tra il sapore, l’odore, la consistenza…”

        Alchè il maestro si incazza come una bestia e gli dice “stupido tre volte! il melone è buono! la percezione è buona! non c’è altro da aggiungere.”

        Te capì?🤣🤣🤣😉

        Piace a 2 people

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

scatti di vita

Emozioni, fotografie, poesie, sensazioni e riflessioni per allargare gli orizzonti emotivi e vivere meglio.

La solitudine del Prof

E’ arrivato il momento di giocare i tempi supplementari …

CELLA VINARIA

sito amatoriale di gusto e retrogusto

EMOZIONI A MATITA

di paola pioletti

M.A

Interviews, reviews, marketing for writers and artists across the globe

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

Premier Tech Studios

You press Digital, We Do The Rest

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Sedicesimo anno ♥    

Buds of Wisdom

READING-WRITING-SPEAKING-LISTENING @ONE PLACE

30 anni di ALIENS

Viaggi nel mondo degli alieni FOX

Yelling Rosa

Words, Sounds and Pictures

The best for me

That I like

Walter Esposito

Fotografia d'arte

approccio alternativo

Attualità e curiosità con spontaneità

Vita da Panda

Deliri di un povero Panda

Sciorteils

Mi garba scrivere racconti brevi. Dove meglio di qui, che non rompo i coglioni a nessuno?

www.credevodiaveretempo.com

''E' dai piccoli dettagli, che giungiamo alle conclusioni'' direbbe S. Holmes.

STORIE SELVATICHE

STORIE PIU' O MENO FANTASTICHE DI VITA NEI BOSCHI

STILEMINIMO

FACCIO PASSI

mammacamilla.blog

TUTTO CIÒ CHE RUOTA INTORNO AD UNA ❤ MAMMA

Maristella Nitti

psicologa psicoterapeuta

Il fruscio delle pagine

«Leggere è un cibo per la mente e tutto ciò che ha che fare con il cibo deve per forza essere buono» (Snoopy)

Iannozzi Giuseppe - scrittore e giornalista

Iannozzi Giuseppe aka King Lear -scrittore, giornalista, critico letterario - blog ufficiale

Eliane Mariz

Li - teratura

alessandro sini

opinioni inutili

Poemas del Alfalfa

escritos en el corazon

Ely cambio di prospettiva

Trova la soluzione cambiando prospettiva

Paolo Perlini

Incastro le parole

TrailerCode

Cinema Corti ed altro per voi

Moonraylight

Enjoy the silence.

Ilmondodelleparole

Una parola è un respiro

elena gozzer

Il mondo nel quale siamo nati è brutale e crudele, e al tempo stesso di una divina bellezza. Dipende dal nostro temperamento credere che cosa prevalga: il significato, o l'assenza di significato. (Carl Gustav Jung)

PrestaBlogs Updates.

The Home OfPresent And Future Music Stars

Olivia2010kroth's Blog

Viva la Revolución Bolivariana

The Khair Media

A Lifestyle Blog In Nigeria | This is where I share my thoughts in a unique way | Read and explore the beautiful world of Khair

Bestprinterhelp

Drivers & Downloads

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: