Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Quando il critico sbaglia

        1. Guerre stellari: (1977)

La cantonata della critica: “Eccitante come le previsioni del tempo dell’anno scorso”, John Simon su “New York Post”.

Come è andata: Dopo aver avuto dieci nomination, il film ha vinto ben sei Oscar: scenografia, costumi, effetti speciali, musica (composta da John Williams e destinata a diventare un classico), montaggio, ed effetti sonori.
Nella classifica dei film con gli incassi maggiori occupa il 12° posto, con 797.900.000 dollari.

     2. Apocalypse Now (1979)

La cantonata della critica: “Un lavoro decisamente brutto, decisamente sotto tono”, scritto da “Atlanta Journal”.

Come è andata: Il film ha avuto otto nomination agli Oscar, e alla fine ne ha vinti due: per la fotografia e la colonna sonora. E’ considerato universalmente come uno dei più grandi film di tutti i tempi.

     3. Taxi Driver (1976)

La cantonata della critica: “Una vicenda sconnessa, pasticciata, priva di spessore e impantanata in una ricerca del sensazionale da quattro soldi”, Marcia Magill su “Film Review”.

Come è andata: Il film ha avuto quattro nomination agli Oscar ed è considerato da tanti uno dei più importanti e controversi film della cinematografia americana.
Ha ha dato celebrità a entrambi i suoi attori protagonisti, Robert De Niro e Jodie Foster, quest’ultima solo tredicenne quando il film fu girato.

 

     4. Psycho (1960)

La cantonata della critica: “Hitchcock non ci offre uno spettacolo di intrattenimento ma la compiaciuta presentazione di una perversione sperimentata attraverso un’altra persona”, Robert Hatch su “Nation”.

Come è andata: Il film ha avuto quattro nomination agli Oscar. Tratto dal romanzo di Robert Bloch è conosciuto come il più grande successo di Hitchcock.
Nella sua vita Alfred Hitchcock ha collezionato otto nomination come migliore regista e nel 1968 gli e stato conferito l’Oscar speciale alla carriera.

      5. Il silenzio degli innocenti (1990) 

La cantonata della critica: “Una fantasia delle piu strampalate”, Stuart Klawans su “Nation”.

Come è andata: Nella storia degli Oscar è stato il terzo film a vincere i “big five”, cioè gli Oscar come miglior film,  regia, sceneggiatura, al migliore attore protagonista (Anthony Hopkins) e alla migliore attrice protagonista (Jodie Foster).
Il film diretto da Jonathan Demme, basato sul romanzo omonimo di Thomas Harris. È il secondo film tratto dai romanzi incentrati sulla figura del serial killer Hannibal Lecter.
Solo negli Stati Uniti e in Gran Bretagna il film ha incassato qualcosa come 150 milioni di dollari.

      6. ET- L’extraterrestre (1982)

La cantonata della critica: “Volgare come gli scimpanzè degli spot televisivi della Brooke Bond”, scritto su”Time Out”.

Come è andata: Con nove nomination, il film ha vinto tre Oscar: effetti speciali, musica e sonoro.
E’ considerate un classico della filmografia per l’infanzia ed è ancora trasmesso regolarmente dalle televisioni di tutto il mondo.
E.T. è stato anche un autentico campione di incassi con 870.985.600 dollari.

 

      7. Come eravamo (1973)

La cantonata della critica: “Se la signora Streisand entrasse in collisione con un autocarro, quest’ultimo finirebbe capovolto, per sempre”, da “Esquire”.

Come è andata: Il film ha ottenuto sei nomination (inclusa quella di Barbara Streisand come migliore attrice protagonista) ed alla fine ottenne l’Oscar per la miglior colonna sonora e la miglior canzone (The Way We Were di Marvin Hamlisch).

      8. Quando la moglie è in vacanza (1955)

La cantonata della critica: “Una parte assolutamente inadatta alla Monroe”, Delmore Schwartz su “New Republics”.

Come è andata: Una delle scene del film che diventerà famosissima è
l’immagine di Marylin Monroe che all’uscita da una sala cinematografica, su una grata del marciapiede, cerca di abbassare il vestito bianco sollevato dallo sbuffo di aria causato dal passaggio di un treno della metropolitana. E’ divenuta un’autentica icona del xx secolo e in seguito verrà citata e parodiata innumerevoli volte.

Finiamo con tre cantonate storiche.

Dopo che i fratelli Lumière ebbero inventato il cinematografo, il padre dichiarò: “Questa invenzione può essere sfruttata come curiosità scientifica, ma non ha certo un valore commerciale”.

L’arrivo del sonoro, nel 1927, cambiò radicalmente il modo di fare cinema. Il direttore della Metro Goldwin Mayer, Irving Thalberg, liquidò la novità dicendo: “I film sonori sono solo un fenomeno passeggero”. Sempre lui, qualche anno dopo, mise in guardia il suo capo dal produrre Via col vento sostenendo che “I film sulla Guerra Civile non ci faranno mai guadagnare un centesimo”.

Ancora peggio fece Louis B. Mayer, boss della Metro Goldwin Mayer, quando vide un cortometraggio di animazione girato da un regista sconosciuto, e si rifiutò di fargli un contratto, perché secondo lui “qualunque donna sarebbe fuggita terrorizzata alla vista di un topo”. Peccato che il topo fosse Mickey Mouse e il regista Walt Disney.

Pubblicità

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

36 pensieri riguardo “Quando il critico sbaglia”

    1. Sono d’accordo sul fatto che quando sono bravi possono essere molto utili. A volte ci vorrebbe un po’ più di prudenza nei giudizi, soprattutto nelle stroncature. Anche tante opere liriche alla prima presentazione non hanno avuto successo.

      "Mi piace"

      1. Un bravo artista sa che cosa accogliere di una critica e che cosa buttar via.
        Eduard Hanslick era un critico musicale viennese del secondo ‘800, scrisse un libro fondamentale, Vom Musikalisch-Schönen  (Del bello musicale) di cui prima o poi mi occuperò nel blog. Ma come recensore era temutissimo. Del famoso Concerto per violino e orchestra di Čajkovskij (quello del film diretto da Radu Mihăileanu nel 2009) scrisse: “Ascoltando la musica di Čajkovskij mi è venuto in mente che esiste musica puzzolente (stinkende Musik)”. Tremendo.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

The Risell Chronicle

Poems by Dany D Risell

docufriul | antropologo | Stefano Morandini | Friuli Venezia Giulia | Borders

per afferrare il carattere ingannevole della regione

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

MY-Alborada

Poesía, viajes y fotografías. Poetry, travel and photographs

CRECER CON UNO MISMO

Tu sitio web favorito para temas financieros y de desarrollo personal. ¿Te lo vas a perder?

Poesia&Cultura

Non rovinare quello che hai, desiderando ciò che non hai. Ricorda che ciò che ora hai, un tempo era tra le cose che speravi di avere. (Epicuro)

Irene T. Lachesi

Tessitrice di Parole e Magie

ilcoraggioperforza

La mia vita con la sclerosi multipla; una voce che parla scrivendo; punti di vista dall'alto di una sedia a rotelle 😉💪♿💞

The Sage Page

Philosophy for today

𝑃𝑎𝑜𝑙𝑎 𝑃𝑖𝑜𝑙𝑒𝑡𝑡𝑖

Leggo, scrivo, penso, disegno e intanto cresco

Linistea mea

Atunci cand simti ca nu mai poti,nu renunta!Ia-ti un moment de liniste si apoi vei prinde puterea sa mergi mai departe.

antonio75

Si va avanti per resistere contro tutti e tutto

Cebu Women Official Blog

Meet and Date Single Philippine Women from Cebu City

alexandr110875

Снисходительны друг к другу, что означает счастливы. Хранить мир, из которого любовь не уходит, на земле можно только так. святой.сайт

Non sono ipocondriaco

Ma se il dottore non mi vede si preoccupa (by Kikkakonekka)

° BLOG ° Gabriele Romano

The flight of tomorrow

Costruttore autorizzato di arcobaleni

Due frecce non fanno un arco

B A B I L O N I A

appunti disordinati

scatti di vita

Emozioni, fotografie, poesie, sensazioni e riflessioni per allargare gli orizzonti emotivi e vivere meglio.

La solitudine del Prof

E’ arrivato il momento di giocare i tempi supplementari …

CELLA VINARIA

sito amatoriale di gusto e retrogusto

M.A aka Hellion's BookNook

Interviews, reviews, marketing for writers and artists across the globe

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

Premier Tech Studios

You press Digital, We Do The Rest

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Sedicesimo anno ♥    

30 anni di ALIENS

Viaggi nel mondo degli alieni FOX

Yelling Rosa

Words, Sounds and Pictures

The best for me

That I like

Walter Esposito

Fotografia d'arte

approccio alternativo

Attualità e curiosità con spontaneità

Vita da Panda

Deliri di un povero Panda

Sciorteils

Mi garba scrivere racconti brevi. Dove meglio di qui, che non rompo i coglioni a nessuno?

www.credevodiaveretempo.com

''E' dai piccoli dettagli, che giungiamo alle conclusioni'' direbbe S. Holmes.

© STORIE SELVATICHE

STORIE PIU' O MENO FANTASTICHE DI VITA NEI BOSCHI

STILEMINIMO

FACCIO PASSI

mammacamilla.blog

TUTTO CIÒ CHE RUOTA INTORNO AD UNA ❤ MAMMA

Maristella Nitti

psicologa psicoterapeuta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: