Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

La casa sul lago del tempo (2006)

Amo molto questo film, tanto che l’ho visto e rivisto più volte, perché è una bellissima storia d’amore che trascende il tempo e lo spazio. Probabilmente i maschietti sorrideranno, perchè si tratta di un film tanto romantico quanto assurdo, una di quelle sdolcinatezze che piacciono a noi femminucce. Ma ogni tanto ci vogliono anche quelle, per accettare la realtà.

Partiamo subito con il dire che per avvicinarsi a guardare questo film bisogna attuare una sospensione della razionalità: ovviamente il presupposto della storia è impossibile. Ma non siamo di fronte all’ennesima favoletta con lieto fine incorporato. Ci troviamo invece davanti ad un bel film di genere, impreziosito da una fotografia patinata e da una suggestiva colonna sonora.

Il messaggio che si coglie in questa storia al limite del metafisico, è quello di lasciare allo spettatore il compito di trovare un proprio significato. Troppe volte i film forniscono una loro traccia, che siamo costretti necessariamente a seguire. La casa sul lago del tempo ha il pregio di suggerire un’emozione, stimolando la voglia di cercare nel suo contenuto una propria risposta.

In fondo il film è una metafora dell’amore nella vita reale: le nostre scelte ogni giorno ci allontanano e avvicinano agli altri, come è altrettanto vero che alcuni di noi non si accorgono di ciò che gli passa vicino e li sfiora, perché distratti dalle loro proiezioni nel passato e nel futuro.

La trama è abbastanza semplice, ma estremamente originale. Kate deve lasciare la sua bellissima casa e trasferirsi a Chicago per lavoro, ma prima di andarsene lascia nella cassetta delle lettere il suo nuovo indirizzo perché chiunque acquisterà la casa, le invii la posta. Alex è il nuovo inquilino, che vuole quella casa perché ha per lui un significato particolare: era stata infatti progettata dal padre, che per quel lavoro aveva trascurato la famiglia.

Kate e Alex iniziano una relazione a distanza scambiandosi bigliettini e lettere nella cassetta della posta, e finiscono per innamorarsi scoprendo di avere molto in comune, ma scoprono anche di vivere a due anni di distanza, Kate nel 2006, Alex nel 2004. Così Kate dà ad Alex un appuntamento nel 2006, ma lui non si presenta. Decide quindi di dimenticarlo e torna con il suo ex.

Un giorno, in cerca di un architetto per una ristrutturazione, incappano proprio nel fratello di Alex, che racconta a Kate di come lui sia stato investito due anni prima; Kate capisce allora il motivo per cui non si era presentato all’appuntamento e si rende conto anche di aver assistito di persona al suo incidente, mentre quel giorno si recava all’incontro.

Torna allora nella casa sul lago e lascia un’ultima lettera nella cassetta della posta, in cui confessa tutto il suo amore ad Alex e gli raccomanda di non attraversare quella strada in quel giorno fatale. Alla fine riusciranno ad incontrarsi, e poco importa se nella realtà non sarebbe mai potuto accadere: la loro storia d’amore è una delle più singolari e romantiche che il cinema abbia mai raccontato.

Di solito non amo molto i film in cui si viaggia nel tempo, perché fatico a colmare i salti temporali e a collegare i rapporti causa-effetto tra passato e futuro. Ma in questa pellicola la dimensione temporale è marginale, e non importa se ci sono parecchi paradossi che farebbero inorridire gli esperti di fantascienza, e più di una lacuna nella sceneggiatura.

Il tema centrale del film è l’esistenza di quell’anima gemella che tutti cerchiamo e che si presenta una sola volta nella vita, dando vita ad un amore raro e irripetibile, talmente prezioso che non può assolutamente essere perso, anche contro ogni logica.

Il film viaggia continuamente tra passato, presente e futuro, portandoci alla conoscenza dei due protagonisti attraverso i loro messaggi, che gradatamente ne disvelano gusti, sogni e desideri. La sceneggiatura, ben articolata nella sua complessità, dà vita ad una storia d’amore fiabesca e romantica, che cerca in ogni modo di realizzarsi, a dispetto di una realtà impossibile che sembra remare contro fino alla fine.

La Bullock e Reeves sono perfetti nei loro ruoli, idilliaci come non mai, al punto da far dimenticare di aver recitato insieme 12 anni prima in un action come Speed. Reeves riesce persino a sembrare espressivo, non si sa se per l’estremo romanticismo della trama, o la particolare abilità del regista. Agresti, infatti, non perde occasione per esaltare la bellezza dei due protagonisti con primi piani e inquadrature ad effetto, abbondando con languidi e scenografici tramonti sul lago, ma non trascura neppure la splendida architettura di Chicago che fa da sfondo alla storia.

Nonostante il film sia indiscutibilmente una commedia sentimentale, impregnata di romanticismo, riesce a non essere mai sdolcinata nè troppo malinconica, ma rimane una favola poetica sull’amore, perfetta da vedere per chi l’ha già trovato ma anche per chi lo sta ancora cercando.

Trailer

Complimenti ad Alessandro Gianesini, Nemo&Nancy, Austin Dove, Nonna Pitilla, Paol1,Lisa, Elena e Laura, e Fantom Caligo che hanno indovinato.

Pubblicità

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

21 pensieri riguardo “La casa sul lago del tempo (2006)”

Rispondi a Raffa Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

pk 🌍 MUNDO

Blog educativo y diario de aula principalmente. Recopilación de los mejores recursos educativos de la red. Filosofía, escritos, aficiones e inquietudes personales.

Il Teatro dell'Anima

Un balbettio che pian piano diventa linguaggio

Frugal Average Bicyclist

The goal here is to help you keep cycling on a budget.

ChronosFeR2

Fotografia, Literatura, Música, Cultura.

I TESSA

simple pages of relief - to ink on the thought - that much - troubles the mind

Il Cammino per Agarthi

Hollow Earth Society

kasabake

«Part of the crew, part of the ship!»

Aureliano Tempera

Un po' al di qua e un po' al di là del limite

Postcardsfromhobbsend

Film reviews as you know them only much....much worse

Life target

exploring the right target of life

INDEPENDENT SANA

Positivity and motivation.

Coisas da SIL

Escrevo o que percebo e sinto ao meu redor./ write what I perceive and feel around me.

Mwendia's Blog

Living is balancing good and bad.

Kiran ✨

Reading And Writing is the best Investment of Time ✨ ( Motivational Thoughts) "LIFE IS A JOURNEY"

CarloTomeo Teatro e Teatro

Comunicati stampa e Recensioni Teatrali

Diario di bordo

Poi riflettei che ogni cosa, a ognuno, accade precisamente, precisamente ora. Secoli e secoli, e solo nel presente accadono i fatti; innumerevoli uomini nell’aria, sulla terra e sul mare, e tutto ciò che realmente accade, accade a me.

The Risell Chronicle

Poems by Dany D Risell

docufriul | antropologo | Stefano Morandini | Friuli Venezia Giulia | Borders

per afferrare il carattere ingannevole della regione

Pmespeak's Blog

Remember! Once warmth was without fire.

MY-Alborada

Poesía, viajes y fotografías. Poetry, travel and photographs

CRECER CON UNO MISMO

Tu sitio web favorito para temas financieros y de desarrollo personal. ¿Te lo vas a perder?

Poesia&Cultura

Nosce te Ipsum (Socrate)

Irene T. Lachesi

Tessitrice di Parole e Magie

ilcoraggioperforza

La mia vita con la sclerosi multipla; una voce che parla scrivendo; punti di vista dall'alto di una sedia a rotelle 😉💪♿💞

The Sage Page

Philosophy for today

Linistea mea

Atunci cand simti ca nu mai poti,nu renunta!Ia-ti un moment de liniste si apoi vei prinde puterea sa mergi mai departe.

antonio75

Si va avanti per resistere contro tutti e tutto

alexandr110875

Снисходительны друг к другу, что означает счастливы. Хранить мир, из которого любовь не уходит, на земле можно только так. святой.сайт

Narsulante

"Tutto è uno e accade ora"

Non sono ipocondriaco

Ma se il dottore non mi vede si preoccupa (by Kikkakonekka)

° BLOG ° Gabriele Romano

The flight of tomorrow

B A B I L O N I A

appunti disordinati

scatti di vita

Emozioni, fotografie, poesie, sensazioni e riflessioni per allargare gli orizzonti emotivi e vivere meglio.

La solitudine del Prof

E’ arrivato il momento di giocare i tempi supplementari …

CELLA VINARIA

sito amatoriale di gusto e retrogusto

M.A aka Hellion's BookNook

Interviews, reviews, marketing for writers and artists across the globe

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

Premier Tech Studios

You press Digital, We Do The Rest

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: