Sacrifici veri

Dopo aver parlato di Renée Zellweger e delle sue diete, parliamo di sacrifici veri. Nel 1991 l’intero cast del film Alive-Sopravvissuti fu costretto a dimagrire sensibilmente. Il film raccontava la raccapricciante storia vera dei sopravvissuti a un disastro aereo, che riuscirono a sopravvivere, in attesa dei soccorsi, nutrendosi dei cadaveri dei compagni morti nell’incidente. Tutti gli attori furono messi a dieta ristretta, in modo che sembrassero veramente ridotti alla fame più disperata.

Non sono gli unici ad aver subito questo trattamento. Tom Hanks dovette dimagrire due volte, una per Philadelphia e la seconda per Cast Away, film in cui interpretava un naufrago rimasto su un’isoletta sperduta. Per il primo film dovette anche subire la tortura di vedere Denzel Washington mangiare in continuazione barrette di cioccolato, perché il regista voleva che prendesse qualche chilo. Cast Away invece fu girato in due parti, a distanza di un anno l’una dall’altra, per dare il tempo all’attore di perdere ben 22 chili.

Il record di chili persi (28) va a Christian Bale, per L’uomo senza sonno (nella foto), che grazie ad una dieta a base di una scatoletta di tonno e una mela al giorno arrivò a pesarne 55. Matthew McConaughey invece ne ha persi solo 21 in un paio di mesi per Dallas Buyers Club e Jared Leto, per lo stesso film, ne ha perso 15 in un solo mese.

Pronti per la prova costume?

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

22 pensieri riguardo “Sacrifici veri”

  1. Bale è un matto per davvero! Oltre al tonno e alla mela ha detto che fumava come non ci fosse un domani per dimagrire così tanto…

    Ha anche detto che per un po’ era stato vegetariano ma poi dopo aver visto La vita è bella al cinema andò a mangiare varie bistecche e smise di esserlo. Il perché non l’ho ancora capito…

    Piace a 1 persona

      1. Potrei sbagliarmi, ma mi pare di ricordare che anche il corpo di De Niro sia stato più volte adattato alle esigenze di registi o produttori.
        A me è venuto in mente quello che ha dovuto passare, anni fa, una mia cara amica la cui figlia a 13-14 anni è diventata anoressica. Un calvario.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...