Titoli e fantasia 6: le vostre trame

Questi i titoli che ho proposto oggi:

Se è martedì, deve essere il Belgio
Prova a prendermi
La febbre del sabato sera
Mia moglie è una strega
Il grande freddo
La città verrà distrutta all’alba
Un genio, due compari e un pollo
La stanza del vescovo
Mia moglie per finta
Cattive compagnie

La febbre del sabato sera Kikkakonekka

La storia di un ragazzo sfortunato, che fa il filo ad una tipa incontrata in un locale da ballo, cui dà appuntamento ogni sabato sera.
Ma, sfiga assoluta, il ragazzo ogni sabato sera – probabilmente per il forte desiderio di vedere la ragazza – inizia a sentirsi poco bene e ad avere la febbre, che gli si alza al punto da impedirgli di uscire.
Non si vedono più, fintantoché si incrociano per strada ed iniziano a darsi appuntamento per la domenica pomeriggio.

Pacchetto completo di Alessandro Gianesini

Se è martedì, deve essere il Belgio
“Lo dicevo io…” è così che inizia l’eurotrip di un gruppo di ragazzi che, per l’ubriacatura del giorno prima, non si ricordano più dove sono: però la data, collegata all’itinerario tracciato, non lascia dubbi sul luogo in cui si trovano.

Prova a prendermi
La storia di com’è stato inventato il gioco “guardie e ladri” in una scuola elementare degli anni ’50, durante una ricreazione.

La febbre del sabato sera
Dopo il grande successo di “La pioggia cade solo la domenica” un altro film sulla iella che colpisce il povero protagonista, così che non possa mai uscir di casa nel weekend. Coincidenze? Io non credo…

Mia moglie è una strega
Anno 2022. Un giovane inizia a frequentare una ragazza conosciuta online, ma lui non sa a cosa andrà incontro: tra riti propiziatori, malocchi e letture runiche, la storia di come questi due sono giunti al dirsi “Sì”.

Il grande freddo
Da quando le fornitura di gas scarseggiano per via dei costi esorbitanti e il surriscaldamento globale altro non si è dimostrato che un enorme presa in giro da parte dei soliti marionettisti, tra la gente è sceso un grande freddo, fuori, ma anche dentro. Chi riuscirà a scaldare di nuovo i cuori della popolazione mondiale?

La città verrà distrutta all’alba
Sembrava solo un palazzo, poi una villetta, poi ancora un altro residence… alla fine l’abusivismo edilizio aveva tirato su una città nel giro di pochi anni: il governo, stufo di essere preso in giro dalle mafie, ha deciso di usare il pugno di ferro, anzi… la palla di ferro: la città sarà demolita e non resterà pietra su pietra.

Un genio, due compari e un pollo
Il protagonista è un ubriacone con seri problemi di dislessia: lui pensava di essere stato invitato a un aperitivo e si aspettava due Campari con stuzzichini di pollo, invece il pollo era lui e chi aveva organizzato lo scherzi, un genio. I due compari? Semplici spettatori che ridevano…

La stanza del vescovo
Seconda porta a destra lungo il corridoio, dopo quella del suo segretario particolare. Cosa succeda al suo interno, lo scoprirete solo al cinema…

Mia moglie per finta
Claudio è una persona molto sola e amante del fai-da-te; purtroppo, però, le sue conoscenze in robotica sono scarse, così, dopo aver provato con il legno, la cera e persino il lattice, decide di comprare il nuovo modello della Robo-wife INC.

Cattive compagnie
“Oggi ci siamo, domani… chissà!” Era questo il motto della banda dello Sfreggggiato (lo voleva con scritto con 4G, perche del 5G non si fidava) e dei suoi compari, tra cui suo cugggggino (che invece era di vedute più ampie e il più tecnologico). E poi, insieme partivano a far danni per le strade della città, come se fossero i padroni del mondo.

unallegropessimista dice che…

E’ tutta colpa delle cattive compagnie….Alcatraz e Guardacomeseigrasso

buio dentro ci racconta una lunga storia

Ero sempre assieme a cattive compagnie, eravamo un genio, due compari e un pollo. Quest’ultimo chiamato così per vie della sua passione per il mais. Mia moglie, per finta, interpretava molto spesso figure delle fiabe e delle tradizioni popolari, un giorno era una fata, l’altro una contessa di altri tempo. Oggi mia moglie è una strega, mentre prova a prendermi a bastonate con la sua scopa volante. Con lei e tutta la compagnia, ci eravamo riuniti nella stanza del vescovo, uno dei pochi che, malgrado il suo abito, si prodigava per la difesa dell’ambiente. Aveva già in programma di visitare telematicamente diverse città per portare avanti il suo messaggio ambientalista, ma l’età non gli consentiva di ricordarsi tutto e non ricordava più in quale paese dovesse collegarsi per effettuare la sua conferenza. Aveva perso gli appunti, mentre confabulava cercando di ricordare: “Se è lunedì magari è il Giappone, se è martedì, deve essere il Belgio, se è giovedì forse il Brasile”. Noi cercavamo di sostenerlo cercando di farlo ragionare con calma, anche se l’ambiente sta morendo troppo velocemente per aspettare. Ogni città verrà distrutta all’alba di questa crisi climatica senza precedenti ed il grande freddo, contrapposto a climi desertici dove la siccità la fa da padrona, è già sintomo che il pianeta è malato da troppo tempo. Molto malato, peggio di un’influenza. Finalmente il vescovo è rinsavito e si è ricordato giorno e luogo per far conoscere a chiunque della malattia della Terra, era il weekend e quella febbre, del sabato sera, gli ricordò che doveva collegarsi con l’esotico San Marino.

Mia moglie per finta Centoquarantadue

Un povero diavolo di pensionato, innamorato della badante, le propone di sposarla per farle ottenere la cittadinanza, e una cospicua eredità alla sua dipartita. La badante accetta, ben felice della proposta. Ma il furbo vecchietto, ispirato dal nano di Arcore, fa celebrare un finto matrimonio all’insaputa della poverina. Dopo aver ampiamente goduto delle gioie coniugali, dispensate per gratitudine dalla ex badante, il vecchietto muore felice e la povera sposina scopre con amarezza di non essere mai stata realmente sposata. Tutta l’eredità del vecchio va in beneficenza, ai gatti randagi.

Il grande freddo valy71

Spira da lontano un vento assai freddo, nemmeno il sole 🌞 riesce a mitigarlo, sarà il ghiaccio del dolore che ogni giorno ci viene procurato. È vero, noi siamo i privilegiati, siamo al caldo, per così dire, ma il grande freddo proviene dall’anima che è profondamente scossa da tanto scoramento. Che cosa dobbiamo fare? Di sicuro non possiamo voltarci dall’altra parte e fingere che vada tutto bene, nessuno di noi ci riesce e Raffa, che la sa lunga, ci coinvolge in questi componimenti per tenerci impegnati, per farci distrarre, quindi è assai apprezzabile tutto il suo impegno. Io sono in un certo senso un animo inquieto, non so darmi pace, so bene di non poter salvare il mondo, ma quanto è più ricca la mia vita da quando vi conosco. La mia non vuole essere davvero una captatio benevolentiae, una slinguazzata perché non sono un’imbonitrice, anche se potrei sembrarvi tale, sono una piccolissima pedina in questo mondo e vorrei abbracciarvi tutti e dare calore e conforto a quanti sono disperati. Fondamentalmente potrei definirmi e con questo concludo, una consolatrice degli animi afflitti! Brrrrr, mi sono affacciata prima un attimo in giardino e il grande freddo mi ha ghiacciata! 🥶👋👀

Grazie a tutti quelli che hanno giocato. Chiunque voglia può ancora aggiungersi nei commenti.




Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

12 pensieri riguardo “Titoli e fantasia 6: le vostre trame”

  1. Il grande freddo.

    Spira da lontano un vento assai freddo, nemmeno il sole 🌞 riesce a mitigarlo, sarà il ghiaccio del dolore che ogni giorno ci viene procurato. È vero, noi siamo i privilegiati, siamo al caldo, per così dire, ma il grande freddo proviene dall’anima che è profondamente scossa da tanto scoramento. Che cosa dobbiamo fare? Di sicuro non possiamo voltarci dall’altra parte e fingere che vada tutto bene, nessuno di noi ci riesce e Raffa, che la sa lunga, ci coinvolge in questi componimenti per tenerci impegnati, per farci distrarre, quindi è assai apprezzabile tutto il suo impegno. Io sono in un certo senso un animo inquieto, non so darmi pace, so bene di non poter salvare il mondo, ma quanto è più ricca la mia vita da quando vi conosco. La mia non vuole essere davvero una captatio benevolentiae, una slinguazzata perché non sono un’imbonitrice, anche se potrei sembrarvi tale, sono una piccolissima pedina in questo mondo e vorrei abbracciarvi tutti e dare calore e conforto a quanti sono disperati. Fondamentalmente potrei definirmi e con questo concludo, una consolatrice degli animi afflitti! Brrrrr, mi sono affacciata prima un attimo in giardino e il grande freddo mi ha ghiacciata! 🥶👋👀👅

    Piace a 2 people

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

scatti di vita

Emozioni, fotografie, poesie, sensazioni e riflessioni per allargare gli orizzonti emotivi e vivere meglio.

La solitudine del Prof

E’ arrivato il momento di giocare i tempi supplementari …

CELLA VINARIA

sito amatoriale di gusto e retrogusto

EMOZIONI A MATITA

di paola pioletti

M.A

Interviews, reviews, marketing for writers and artists across the globe

vengodalmare

« Io sono un trasmettitore, irradio. Le mie opere sono le mie antenne » (Joseph Beuys)

Premier Tech Studios

You press Digital, We Do The Rest

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

ตαɾcօ ѵαssҽllí's ճlօց բɾօต 2⃣0⃣0⃣6⃣ – թօաҽɾҽժ ճվ sαճíղα , lմժօѵícα cαɾαตís , αlҽxís ցհíժօղí , αղղα ցմαɾɾαíα, lαմɾα բօɾցíα, cαɾlօ ցօɾí, ցíմsվ ճɾҽscíαղíղí♥ Sedicesimo anno ♥    

Buds of Wisdom

READING-WRITING-SPEAKING-LISTENING @ONE PLACE

30 anni di ALIENS

Viaggi nel mondo degli alieni FOX

Yelling Rosa

Words, Sounds and Pictures

The best for me

That I like

Walter Esposito

Fotografia d'arte

approccio alternativo

Attualità e curiosità con spontaneità

Vita da Panda

Deliri di un povero Panda

Sciorteils

Mi garba scrivere racconti brevi. Dove meglio di qui, che non rompo i coglioni a nessuno?

www.credevodiaveretempo.com

''E' dai piccoli dettagli, che giungiamo alle conclusioni'' direbbe S. Holmes.

STORIE SELVATICHE

STORIE PIU' O MENO FANTASTICHE DI VITA NEI BOSCHI

STILEMINIMO

FACCIO PASSI

mammacamilla.blog

TUTTO CIÒ CHE RUOTA INTORNO AD UNA ❤ MAMMA

Maristella Nitti

psicologa psicoterapeuta

Il fruscio delle pagine

«Leggere è un cibo per la mente e tutto ciò che ha che fare con il cibo deve per forza essere buono» (Snoopy)

Iannozzi Giuseppe - scrittore e giornalista

Iannozzi Giuseppe aka King Lear -scrittore, giornalista, critico letterario - blog ufficiale

Eliane Mariz

Li - teratura

alessandro sini

opinioni inutili

Poemas del Alfalfa

escritos en el corazon

Ely cambio di prospettiva

Trova la soluzione cambiando prospettiva

Paolo Perlini

Incastro le parole

TrailerCode

Cinema Corti ed altro per voi

Moonraylight

Enjoy the silence.

Ilmondodelleparole

Una parola è un respiro

elena gozzer

Il mondo nel quale siamo nati è brutale e crudele, e al tempo stesso di una divina bellezza. Dipende dal nostro temperamento credere che cosa prevalga: il significato, o l'assenza di significato. (Carl Gustav Jung)

PrestaBlogs Updates.

The Home OfPresent And Future Music Stars

Olivia2010kroth's Blog

Viva la Revolución Bolivariana

The Khair Media

A Lifestyle Blog In Nigeria | This is where I share my thoughts in a unique way | Read and explore the beautiful world of Khair

Bestprinterhelp

Drivers & Downloads

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: