Facciamo cambio?

Ci sono personaggi che tutti noi amiamo particolarmente, e molto spesso la simpatia del pubblico è legata all’attore o all’attrice che ha dato vita a quel determinato personaggio. Alcuni ruoli sono talmente legati alla personalità dell’interprete, che ci è difficile credere che quell’attore non fosse stato scelto per primo, e ancor più complicato è immaginare qualcun altro al suo posto.

Il Laureato (1967)
Il ruolo di Mrs Robinson doveva originariamente essere affidato a Doris Day.
L’immagine della Day a Hollywood era quella dell’eterna vergine, e l’idea del produttore Larry Turman era di trasformare completamente la sua immagine.
Le fu mandata la sceneggiatura, ma non ci fu mai risposta.
Doris Day spiegò in seguito di averla letta, ma di non essersi ritenuta adatta a quel ruolo, che fu poi offerto e accettato da Anne Bancroft.


Qualcuno volò sul nido del cuculo (1975)
Burt Reynolds era stato scelto per il ruolo di Mc Murphy.
Quando Marlon Brando rinunciò alla parte, il regista Milos Forman invitò a pranzo Burt Reynolds, per comunicargli che era uno dei due attori presi in considerazione, e Reynolds si mostrò entusiasta. “Se l’altro non è Jack Nicholson è fatta” rispose.
Forman smise di mangiare di colpo e a quel punto Reynolds capì che non avrebbe mai avuto quella parte.
Il ruolo fu affidato poi a Nicholson, che vinse l’Oscar come miglior attore protagonista.

Rambo (1982)
Per il ruolo di Rambo si era pensato, tra gli altri, ad Al Pacino.
A dire la verità non era la prima grande star contattata per interpretare il ruolo di John Rambo ma anche Clint Eastwood, Robert De Niro e Paul Newmann erano già stati interpellati e tutti avevano rifiutato.
Al Pacino voleva che Rambo sembrasse “più folle” e chiese che la sceneggiatura fosse riscritta. Ma la nuova versione trasformò il protagonista in un personaggio molto tetro e svitato, quindi Al Pacino decise di rinunciare.
Lo stesso fecero John Travolta, Michael Douglas e Nick Nolte.
A questo punto la Carolco Picture acquistò i diritti e offrì il ruolo a Sylvester Stallone, che trasformò il folle reduce del Vietnam in quell’incompreso eroe americano che tutti conosciamo.
Rambo fu per Stallone la salvezza, dopo il fiasco di Rocky 3, e il successivo Rambo 2 – La vendetta , lo consacrò definitivamente come star.

Voglia di tenerezza (1983)
Di nuovo Burt Reynolds doveva interpretare il ruolo che poi sarebbe andato a Nicholson. Strano destino…
Alcuni anni dopo l’uscita nelle sale di Qualcuno volò sul nido del cuculo, il regista James l. Brooks mandò a Reynolds la sceneggiatura del film Voglia di tenerezza.
Il ruolo del protagonista era stato creato apposta per lui, ma l’attore rifiutò perchè era impegnato a recitare in un altro film.
Perciò Brooks offrì la parte a Jack Nicholson, che accettò subito.
Voglia di tenerezza valse a Nicholson il suo secondo Oscar.

Thelma e Louise (1991)
Goldie Hawn e Meryl Streep avrebbero dovuto interpretare Thelma e Louise.
La Streep voleva recitare in una commedia e la Hawn con il film Soldato Giulia agli ordini aveva incassato 100 milioni di dollari al botteghino.
Le due attrici sembravano perfette per il ruolo e volevano lavorare assieme, ma erano impegnate in altri progetti. Il regista, Ridley Scott, non voleva aspettare.
Michelle Pfeiffer e Jodie Foster rifiutarono la parte, così come Cher.
Perciò Scott scritturò Geena Davis e Susan Sarandon.

Il silenzio degli innocenti (1991)
Pochi sanno che avrebbe dovuto esserci Gene Hackman nel ruolo di Hannibal Lecter. Hackman infatti voleva dirigere il film, scrivere la sceneggiatura e interpretarne il protagonista. La Orion Pictures aveva comperato i diritti del libro per questo progetto, che fu poi abbandonato.
Successivamente il regista Jonathan Demme scritturò Anthony Hopkins per la parte di Hannibal senza però avvisare il presidente della Orion , Mike Medavoy , il quale non aveva piacere che fosse un inglese a recitare la parte di Lecter. Medavoy alla fine accettò solo a condizione che l’agente Starling dell’ FBI fosse interpretata da Jodie Foster, invece che da Meg Ryan.
Sia Hopkins che la Foster con la loro interpretazione vinsero l’Oscar.

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

60 pensieri riguardo “Facciamo cambio?”

      1. Infatti d’estate ne bevo di più, e mangio abbastanza salato. Il mio medico è contento perché dice che con la pressione bassa si vive di più…

        "Mi piace"

      2. Per me è stata come tutti gli altri giorni, e si è conclusa come tutti gli altri giorni con la buonanotte. Ieri è stata diversa. Oggi solo buonanotte. Vado a dormire.

        "Mi piace"

  1. Esatto. Va anche detto che appartiene a quella generazione di attori in cui il fascino si lega ancora strettamente alla bravura. Oggi vediamo tanti attori bellocci e bravini che lasceranno nella storia del cinema un segnetto e niente più.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...