Crocevia della morte (1990)

Nel 1990, due grandi epopee gangster hanno monopolizzato l’attenzione della critica e del pubblico. Era obiettivamente difficile trovare posto tra i Bravi Ragazzi di Scorsese e l’ultima parte della saga di Francis Ford Coppola. Eppure questo terzo film dei fratelli Coen riesce a reinventare il genere e allo stesso tempo a trovare una sua collocazione. Crocevia della morte è soprattutto un film cerebrale, che difficilmente si perde in bagni di sangue. La violenza è certamente presente, ma si esplicita in forme molto più sottili. I pochi turbolenti scontri a fuoco sono tra i momenti clou del film, ma la tensione psicologica si rivela ancora più formidabile.

Siamo negli anni ’20: Johnny Caspar, capo della mafia italiana, sospetta di essere stato truffato da Bernie Bernbaum, un piccolo bookmaker ebreo. Perciò va a lamentarsi da Leo, capo della mafia irlandese, potente padrone della città. Ma questo si rifiuta di far uccidere Bernie, perché innamorato della sorella di lui, Verna. Tom Reagan, braccio destro di Leo, a sua volta innamorato di Verna, osserva da lontano la situazione, cercando di consigliare sia Leo che Caspar, per evitare spargimenti di sangue inutili, e salvare la vita a Bernie. Ma in breve l’intera città sarà immersa in una guerra tra bande da cui sarà difficile uscire vivi.

Una volta che lo spettatore ha preso coscienza della complessa rete di personaggi, la tensione diventa palpabile e la situazione diventa sempre più imprevedibile. Contrariamente ad altri film di questo genere, soprattutto i due già citati, questa pellicola ha un ritmo lento, che centellina le scene d’azione, quasi a voler assaporare con calma l’incredibile lavoro di scrittura che i fratelli Coen hanno messo nella loro sceneggiatura, basata su due romanzi di Dashiell Hammett, Piombo e sangue e La chiave di vetro. È sicuramente una delle più complesse che abbiano mai scritto.

La parte migliore dello spettacolo è proprio cercare di collegare tutti i fili della storia e gustarsi l’intensità unica dei dialoghi. Da un lato questo film segue la nobile tradizione di molti noir degli anni Quaranta, che controbilanciavano la complessità della trama con uno stile scarno e privo di elementi decorativi superflui; dall’altra parte è chiaramente leggibile la firma dei fratelli Coen, quell’ironia insolita che in qualche modo destabilizza lo spettatore e sembra prendersi gioco del genere, senza però mancargli di rispetto.

Una confezione elegante per una storia davvero complicata, che parla di lealtà e doppio gioco in maniera diversa dal solito, e sicuramente avvincente e affascinante. Per realizzarla i fratelli Coen sono ricorsi ad un cast molto variegato: Gabriel Byrne, Albert Finney e Frances McDormand, quest’ultima in un piccolo ruolo, erano certamente già conosciuti e affermati, mentre Marcia Gay Harden, John Turturro e Steve Buscemi, anche lui in un piccolo ruolo, non erano proprio nomi molto familiari in quel momento.

Ma il film può contare anche sulla suggestiva fotografia di Barry Sonnenfeld e sulla colonna sonora di Carter Burwell, che lasciano il segno. Entrambi avevano già collaborato proficuamente con i Coen dai tempi di Blood Simple e Arizona Junior. Nel complesso questo gangster movie è un puzzle complicatissimo che conduce abilmente lo spettatore sempre ad un passo dalla soluzione, portandogliela via da sotto il naso all’ultimo momento. Proprio come il vento quando porta via il cappello a qualcuno, costringendolo a rincorrerlo.

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

6 pensieri riguardo “Crocevia della morte (1990)”

  1. Buscemi , che deve molto ai Coen, è diventato uno dei miei attori preferiti proprio grazie al ruolo in cui l’ho visto la prima volta, in un film che mi è piaciuto fin dalla prima visione nonostante fosse tanto diverso da qualsiasi altro film avessi mai visto prima: sto parlando di Fargo naturalmente ( anche in questo una fantastica McDormand).😊👍

    Piace a 1 persona

    1. Buscemi è un attore particolare, che riesce sempre a calarsi alla perfezione nel personaggio, e non si è fossilizzato nel tempo, ma ha saputo rinnovarsi. La McDormand è favolosa.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

positivitymonger

write. doodle. express.

Printer Driver

Download Software Driver

Ammartaggio

Consigli di lettura non richiesti ma simpatici

marcellocomitini

il disinganno prima dell'illusione

LOSPROJM

Losprojm is a creator of content, arts and videos.

Nonsolocinema

Parliamo di emozioni

Il ballo dei Zanzoni

altri tempi, altre situazioni, altro modo di vedere

blog viaungarettidue

18-3-2022 ( testi e fotografie dell'autore)

Monica e lo Scrapbooking

Trovate tutorial e suggerimenti per creare con le vostre mani. Tutto sullo Scrapbooking.

Scienziati Matti

Alla ricerca del Bello nella Scienza

Make Yummy Recipes

En lezzetli yemek tariflerine buradan ulaşabilirsiniz.

Volevo fare

Volevo fare tante cose... Alla fine ho scelto di scrivere ciò che mi passa per la testa o che vedo nel mondo

Vita di Speranza

Vivere in Sardegna

Banter Republic

It's just banter

Law that attracted me!

My transition from outwardly rituals to internal mantra of sub conscious mind

Tauty World

Blog Blogging Story Magazine eBook Podcast

Le cose minime

Prendo le cose gravi alla leggera, e le cose piccole molto sul serio.

hindi cool blog2.com

hindi cool blog2.com

ATFK

𝖠𝗇𝗈𝗍𝗁𝖾𝗋 𝖶𝗈𝗋𝖽𝖯𝗋𝖾𝗌𝗌.𝖼𝗈𝗆 𝗌𝗂𝗍𝖾.

Fiorisce nel buio

Poesie, disegni, fotografie, racconti, pensieri ed altre amenità di Carlo Becattini. Tutti i diritti sono riservati.

Tiny Life

mostly photos

GOOD WORD for BAD WORLD

Residieren mit Familie, Job und einem Rattenschwanz

Patricia Furstenberg, Author

Travel through Books

Franaglia

Se ti senti sbagliato non è il posto giusto.

Comodamentesedute

un angolo confortevole dove potersi raccontare

Super Giulia

La felicità è nelle piccole cose che facciamo ogni giorno.

Letture che passione!

Il mio mondo sono i libri!

Driver Printers

Download Printer Drivers and Software

Rtistic

I speak my heart out.

Racconti Ondivaghi

che alla fine parlano sempre d'Amore

BloodRose

Fear is just a limit.

Petali Azzurri!

*I Petali delle Rose...quando cadono...diventano Angeli Silenziosi.*

ARBIND KUMAR BLOG

arbindkumar475151597. wordpress.com

pflkwy

Blog sobre notícias e política com um viés de esquerda, onde os bravos nunca ousaram percorrer e que não espere deste o obsequioso silêncio dos covardes, amortecendo consciências, desarmando resistências que só no fátuo da retórica da ideia, da moral e da ética é que se venera seu oponente evitando a sedição!

介護士サウナーddのlife blog sauna is best

介護の仕事をする人、している人。また、サウナ情報を身につけたい、秋田のサウナを知りたいという方はぜひみてください!!

nginx99.wordpress.com/

Nginx99 design services

Mensensamenleving.me

Mensen maken de samenleving en nemen daarin een positie in. Deze website geeft toegang tot een diversiteit aan artikelen die gaan over 'samenleven', belicht vanuit verschillende perspectieven. De artikelen hebben gemeen dat er gezocht wordt naar wat 'mensen bindt, in plaats van wat hen scheidt'.

Printer Drivers

Download Driver Software

2010: Fuga da Polis

Perché a volte un blog non basta.(A noi ce lo sfoderate parecchio!)

JN通販

満足溢れる買い物を。

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: