Kennedy Award

Ringrazio Farida Hakim per avermi nominato per questo premio, ed è la seconda volta che mi onora con la sua attenzione. Il suo blog è molto originale e multiforme, ci si trova davvero di tutto, dai consigli per la spesa intelligente alle notizie di attualità, e anche qualche passatempo intelligente. La trovate qui: la borsetta delle donne ma sicuramente la conoscete già.

Il Kennedy Award è un premio di eccellenza registrato per i blog. Le motivazioni di questo premio sono le seguenti:

“Attraverso la sua scrittura, presentazione e obiettivi, promuove i valori umani, la crescita intellettuale, emotiva e morale”

Le regole:

  1. Il blogger nominato dovrebbe ringraziare chi l’ha nominato
  2. Il blogger nominato dovrebbe postare la foto del premio sul proprio blog
  3. Chi viene nominato può nominare a sua volta quanti blog vuole (un minimo di cinque)
  4. Rispondere alle seguenti domande

Cosa hai imparato dal coronavirus?

Sarò banale. Il covid19, come qualunque emergenza o situazione di pericolo, ha tirato fuori il meglio e il peggio delle persone. Quello che ho imparato è che dagli esseri umani ci si può aspettare atti di incredibile generosità, altruismo e sacrificio inimmaginabili, ma anche gesti di egoismo estremo, opportunismo rivoltante e abbondante stupidità. Quello che non riesco a comprendere è come queste nature così diametralmente opposte possano coesistere nello stesso essere vivente. Tra gli animali, ognuno segue la propria natura: la tigre è tigre, l’agnello è agnello, il serpente è serpente. L’essere umano fa paura da quanto può essere sorprendente, nel bene e nel male.

Quali valori ti guidano?

Anche qui sarò banale. Essenzialmente mi guida la fede. In fondo non importa quale. Qualunque fede, quando è sincera e non avvelenata da estremismi o assurdi bigottismi, riunisce in sé tutti i valori etici più positivi: amore per il prossimo, rispetto, altruismo, tolleranza e onestà. Valori che naturalmente si possono seguire anche senza essere in alcun modo credenti.

Qual è il tuo film preferito?

Avevo già risposto che è difficile dare una risposta univoca. L’altra volta, costretta a rispondere, ho scelto C’era una volta in America. Avendo ora la possibilità di citare un altro film, direi un film più recente, La battaglia di Hacksaw Ridge di Mel Gibson, una storia vera e molto istruttiva, raccontata in modo splendido e senza retorica.

Quale persona hai amato nel profondo del tuo cuore?

Il verbo al passato immagino indichi una persona che non c’è più. Vorrei poter dire i miei genitori, ma se voglio essere sincera, devo dire mio padre. Avevamo una sintonia unica, quasi come i gemelli, e quando è mancato ho perso realmente un pezzo della mia anima. Ancora oggi, quando mi capita qualcosa di bello, mi manca terribilmente non poterlo condividere con lui.

Quali sono i tuoi sogni?

Ho raggiunto la prima metà della vita, e a quest’età non si sogna più per sé, ma per i figli. Vorrei che potessero vivere senza paure, di nessun tipo. In questo periodo angosciante, avrei voluto dare loro la serenità e la fiducia nel futuro, cosa che non ho potuto fare nonostante i miei sforzi. Se devo pensare a un sogno per me stessa, mi piacerebbe poter avere ancora una persona a cui dare amore.

BLOGGER NOMINATI E MOTIVAZIONI:

Bucaneve di moonraylight perché parla di tutto, musica, poesia, politica, attualità, e sempre con ironia

 

Travel With The Wolf di Massi Tosto, perché nel suo blog il mondo sembra un luogo fantastico

marisa salabelle per l’ironia intelligente con cui racconta piccole e semplici storie quotidiane

 

Spero di non aver disturbato nessuno, e quelli che non ho nominato sanno benissimo perché non sono stati nominati.

Autore: Raffa

Appassionata di cinema e di tutte le cose belle della vita. Scrivo recensioni senza prendermi troppo sul serio, ma soprattutto cerco di trasmettere emozioni.

44 pensieri riguardo “Kennedy Award”

  1. Hai dato delle ottime risposte, ti ringrazio davvero per la nomina e spero che tu non ci rimanga male ma non aderisco mai a queste cose, solo perché non mi piace parlare di me.
    Grazie davvero comunque, buon pomeriggio!

    Piace a 3 people

  2. P.S. E’ già la seconda volta, e lo direi spesso, leggendoti. Quindi non lo ridirò più solo per non annoiarmi di me stessa, ché è la cosa peggiore al mondo. Ma qui vale dirlo: Grazie di esserCi e di essere portatrice sana e generosa di bellezza e gentilezza, diffondendo anche quella di altri.

    Piace a 3 people

  3. Come ho scritto di là, ho letto prima il post e…Che dire, a parte un banale grazie(ma al momento abbiamo solo questo termine, in italiano!)mi sento onorata!! Tra stasera e domani ripubblico, devo riflettere un attimo non solo per nominations e risposte, ma anche perché non me lo aspettavo e devo “ricalibrarmi”😀 so che sembra assurdo ma sono più abituata ad “incassare”emozioni negative che positive, quindi…mi devo ripiglià😜 grazie ancora, un abbraccione 🤗🤗

    Piace a 3 people

  4. Le domande che ti hanno posto mi piacciono molto, quindi mi permetto di rispondere anch’io.

    Cosa hai imparato dal coronavirus?
    Ho imparato che il mio esagerato ottimismo talvolta mi porta a perdere il senso della realtà. Ad esempio, quando è esploso il virus non avrei mai immaginato che sarebbe arrivato fino in Europa, e quando è arrivato in Lombardia non avrei mai immaginato che si sarebbe espanso in tutta Italia. Allo stesso modo, quando Boris Johnson ha detto “Preparatevi a perdere i vostri cari” non ho pensato neanche per un momento che mia nonna (che viveva in Inghilterra) potesse morire di coronavirus. Eppure tutto questo è successo, cogliendomi sempre di sorpresa. Se fossi stato meno ottimista, magari queste cose sarebbero successe lo stesso, ma io sarei stato più preparato psicologicamente.

    Quali valori ti guidano?
    Anch’io sono guidato dalla fede. Non hai idea di quante volte io mi sia trovato in una situazione in cui ero assolutamente spacciato e non c’era nessuna via d’uscita, e appena mi sono rivolto a Dio Lui ha subito trovato un modo per salvarmi.
    Un altro valore che condividiamo è l’onestà: quando vedo qualcuno che cerca di fare il furbetto mi sale una rabbia incontrollabile. E vivendo in Italia, ti puoi immaginare quanto spesso mi capita. Lo dico pur essendo complessivamente fiero di essere italiano.

    Qual è il tuo film preferito?
    Per lungo tempo è stato In mezzo scorre il fiume. Poi nel 2014 vidi al cinema Tutto può cambiare, e da allora sono indeciso su quale film mi piaccia di più. Anche perché sono 2 film molto diversi.

    Quale persona hai amato nel profondo del tuo cuore?
    Ne ho parlato qui: https://wwayne.wordpress.com/2020/05/14/il-mio-primo-amore/.

    Quali sono i tuoi sogni?
    Per lungo tempo il mio sogno è stato trovare un lavoro a tempo indeterminato. Poi ho vinto un concorso pubblico, e quindi ho ottenuto un lavoro che non solo è a tempo indeterminato, ma è anche statale: non potevo chiedere di più dalla vita. Adesso che tanta gente il lavoro rischia di perderlo mi rendo conto ancora di più di quanto sono fortunato.
    Dopo aver vinto quel concorso non ho più coltivato nessun sogno particolare.

    Piace a 2 people

    1. Sono felicissima che tu abbia partecipato, perché ho sempre paura di dare fastidio quando nomino qualcuno, e spesso hanno rifiutato gentilmente. Se posso permettermi, hai dato delle belle risposte. Sull’ottimismo non sono d’accordo. Anch’io sono ottimista e credo che aiuti a vivere meglio. Se non altro il dolore lo vivi solo quando arriva, se arriva. Il pessimista lo vive continuamente nelle sue previsioni e nelle sue paure. Certo ci vuole anche un pizzico di realismo per affrontare la vita. Grazie!

      Piace a 1 persona

      1. Grazie a te per aver dedicato un intero post alle mie risposte! 🙂 Tra l’altro noto con piacere che tra i tuoi post più letti ci sono delle recensioni di film vecchissimi come My Fair Lady e La finestra sul cortile: questo significa che il vecchio cinema fa ancora tanta presa sul pubblico, ed è giustissimo che sia così, perché ci ha regalato tanti capolavori indimenticabili. Questo ad esempio è un film di una bellezza sconvolgente: https://wwayne.wordpress.com/2019/06/01/in-viaggio-verso-te/. Buona Domenica! 🙂

        Piace a 3 people

  5. Per quanto riguarda le regole 1 e 2, provvederò sul mio blog (se riesco a superare la mia ritrosia nei confronti di queste cose).

    Ho scelto di nominare questi blog:
    https://clamarcap.com/ di Claudio Capriolo per il patrimonio e la cultura musicale di cui ci rende partecipi, con un’offerta molto ampia e originale che diffonde instancabilmente.
    https://lallaerre.wordpress.com/ di Luciana Riommi per le sue bellissime poesie, quasi sempre molto affini al mio modo di sentire, che me la fanno sentire vicina e mi danno da riflettere.
    https://unallegropessimista.com/ perché riesce a trasformare storie di vita quotidiana in racconti gustosissimi che raggiungono l’obiettivo dichiarato di essere spiritosi e umoristici.
    https://traccedijazz.com/ (di autori vari) che purtroppo seguo poco a causa dei miei limiti “tecnici” ma pubblica articoli interessantissimi sul jazz, musica che amo molto ascoltare.
    https://manuelchiacchiararelli.com/ di Manuel Chiacchiarelli per le splendide foto SUE che pubblica e che colgono diversi aspetti della sua vita “in natura”.

    Domanda sulla “lezione” del coronavirus.
    Il nome del premio mi ha fatto subito venire in mente una frase pronunciata proprio da JFK in un discorso: “Non chiederti cosa il tuo paese può fare per te, chiediti cosa puoi fare tu per il tuo paese” e un’altra, attribuita a Howard William Osterkamp (veterano della guerra di Corea): “All gave some, Some gave all”.

    Domanda sui valori che mi guidano.
    Lealtà e ricerca.

    Domanda sul film preferito.
    “Jésus de Montréal” (1989) scritto e diretto da Denys Arcand.
    [Ovviamente, è una scelta un po’ sofferta, perché altri due o tre li avrei aggiunti volentieri.]

    Domanda sui miei sogni.
    Mi piace rispondere con una frase tratta da”Il poeta e il mondo” di Wislawa Szymborska: “… apprezzo due piccole paroline: “non so”.”


    Per autopunizione, un post scriptum:
    “Odio le citazioni. Dimmi ciò che sai tu.” (Ralph Waldo Emerson)

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...